Sutor ai blocchi di partenza. Ieri il raduno in sede e da oggi subito a sudare alla ‘Bombonera’

E’ partita la settima stagione in serie A della Sutor Montegranaro. Il raduno è avvenuto ieri pomeriggio alle 19 in sede.Molti i volti nuovi per la nuova avventura che i gialloblù vivranno agli ordini di coach Charlie Recalcati.

 

Mancavano solo il play Steele che si aggregherà entro il fine settimana, e Tamar Slay, annunciato poche ore fa sul sito della società, che giungerà raggiungerà i compagni tra una decina di giorni, e il quarto lungo che sarà scelto tra gli italiani e i passaportati. Al momento per coprire questo ruolo, i tifosi sognano nomi importanti come Marconato e Fajardo, ma per ora non c’è stata nessuna conferma da parte della società su di loro.

Per avvicinare i nuovi beniamini ai supporter veregrensi tutti gli allenamenti che la squadra sosterrà a Montegranaro saranno con libero accesso come annunciato dal GM Santoro. Inoltre, la prima amichevole prevista per il 28 Agosto a Norcia contro Avellino, è stata spostata a Montegranaro e verrà disputata contro il Ferentino Basket.

Ora passiamo a conoscere il nuovo roster della Sutor per il 2012-13:In cabina di regia si alterneranno lo statunitense Ronald Steele, cresciuto nell’università dell’Alabama ma che ha giocato nell’ultima stagione in Turchia con il Bnei Hasharon, ed il capitano della passata stagione Fabio Di Bella, che dopo una lunga trattativa per rivedere le cifre del suo contratto al ribasso, ha fatto uno sforzo ed è rimasto in gialloblù.Le guardie saranno l’ex cremonese Daniele Cinciarini sul quale la triade e Santoro hanno puntato forte affidandogli il ruolo di titolare, e l’anglo-canadese Kyle Johnson reduce dall’avventura olimpica della sua Gran Bretagna.Nel ruolo di Ala Piccola ci sarà la ‘prima punta’ dell’attacco sutorino: Tamar Slay, che finalmente è arrivato a destinazione dopo esser stato affiancato negli anni addietro alla casacca gialloblù (anche per la presenza di Vacirca che l’aveva portato a Capo d’Orlando).Il reparto lunghi, ancora incompleto, vede la presenza di Christian Burns, giocatore che fa dell’atletismo e dell’intensità i suoi cavalli di battaglia; il rookie Zach Andrews che nell’ultima stagione ha giocato nella lega di sviluppo dell’NBA con la maglia dei Los Angeles Lakers D-Fenders e un’esperienza in passato anche in Giappone; e Valerio Mazzola, il quale cercherà di ripagare la fiducia che da sempre gli è stata concessa e che dovrà guadagnarsi spazi anche ora che non avrà il suo primo maestro Valli in panchina.

Ora spetterà a Recalcati ed al suo staff il compito di plasmare questo gruppo e di arrivare all’esordio con Avellino dell’ex Giorgio Valli nelle migliori condizioni. Prima di vederli sudare sul parquet si possono fare già alcune considerazioni: la volontà è quella di giocare una pallacanestro veloce e fisica. Basta vedere le caratteristiche dei vari giocatori e l’altezza media elevata per sperare in un gioco che possa tornare a far divertire il popolo Sutorino e far finalmente affezionare gli anconetani, in modo da riempire il fantastico Pala Rossini per renderlo un campo caldo da temere per gli avversari di turno.

A fine mese terminerà la prima fase della campagna abbonamenti, quella riservata alla prelazione degli abbonati della passata stagione. L’obiettivo, e la speranza, è quella di ricreare ottimismo nell’ambiente dopo due stagioni in cui si è partiti con tante speranze, ma che hanno riservato più delusioni che soddisfazioni.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata