Siena l’opera di ricostruzione continua: Eze e Keselj prossimi obiettivi?

Alla Montepaschi Siena potrebbe esserci il gradito ritorno in casacca biancoverde del centro di origine nigeriana Ben Eze. Il giocatore di passaporto italiano ha già giocato nella città del palio per ben sei stagioni dal 2004 al 2010

vincendo con la Mens Sana Siena quattro scudetti. Il ritorno di Eze sarebbe caldeggiato in particolare dal neo coach senese Luca Banchi, infatti tra l’allenatore toscano e il colossale pivot d’ebano c’è un grande rapporto dal punto di vista umano e professionale (ndr in molti a Siena ricordano le lunghe sedute di allenamento al tiro con le quali Banchi aveva migliorato le deficitarie percentuali di Eze dalla linea della carità). Altro nome molto caldo in questi gironi sul taccuino di Ferdinando Minucci è quello dell’ala serba Marko Keselj. Il nazionale serbo, tiratore mortifero dalla lunga distanza e dotato di ottime qualità fisico-atletiche, non ha riconfermato il proprio contratto con i campioni d’Europa dell’Olympiakos ed è free-agent, ma la concorrenza da battere per arrivare all’acquisto di Keselj non è di poco conto viste le molte offerte arrivate al giocatore da club spagnoli e turchi.