Siena asfalta Varese, partita decisa in dieci minuti

In gara uno dei quarti di finale dei play-off scudetto la Montepaschi Siena demolisce tra le mura amiche del PalaEstra la Cimberio Varese con un roboante 92-57 finale. La partita si può dire che sia durata fino al 5-5 del 2’ minuto, poi nei rimanenti otto minuti del primo quarto i padroni di casa hanno piazzato un terrificante break di 25-0.

Il parziale finale del primo quarto 30-5 aveva già mandato i titoli di coda sulla partita dopo i primi dieci minuti di gioco. Una Montepaschi alla quale avrà sicuramente giovato il periodo di 12 giorni di riposo dopo l’ultima giornata di regular season, infatti la Siena di ieri sera è sembrata stretta parente di quella che ha dominato il campionato italiano dal 2006 in avanti. Formazione senese che ha confermato le impressioni della vigilia che volevano fuori dalle rotazioni Rakocevic e Moss, con il ballottaggio tra Thornton e Maciulis, che alla fine ha arriso in favore dell’ala statunitense. Varese è apparsa, invece, impacciata e stritolata sin dalle prime battute di gioco dalla forza d’impatto devastante dei toscani in attacco e difesa. Poi la riflessione più spontanea nell’analizzare la partita, è che i biancorossi varesini, dopo il devastante parziale del primo quarto, capito che la partita era abbondantemente compromessa, si siano già inconsciamente proiettati con la mente alla gara due di domani al PalaEstra.

 

Siena ha avuto percentuali al tiro ottime (57% da due e 43,8% da tre) con un eccellente 31/32 ai liberi, ha dominato ai rimbalzi (32 contro i 24 degli avversari), ed  ha chiuso con un imbarazzante 107 a 33 in valutazione sulla Cimberio. Montepaschi, che inoltre ha avuto ben cinque uomini in doppia cifra per punti realizzati: Andersen, Lavrinovic, Kaukenas, Carraretto  e McCalebb, mentre Aradori l’ha sfiorata con 9 punti a referto. Nel marasma totale in casa Varese gli unici a raggiungere la doppia cifra sono stati Diawara e Kangur con 11 punti a testa. Parola d’ordine per Siena per la gara due di domani sarà quello di replicare, se possibile, una partita con la stessa concentrazione mentale, intensità fisica e determinazione agonistica. Mentre  sull’altra sponda Recalcati si augurerà che i suoi possano resettare le proprie teste,  e cancellare il più presto possibile dai propri pensieri la dura lezione inferta dai senesi nella scorsa serata.

Montepaschi Siena-Cimberio Varese 92-57 (30-5, 44-22, 65-41)

Siena: Andersen 17, Kaukenas 14, Lavrinovic 12, Carraretto 11, McCalebb 10, Aradori 9, Thornton 7, Zisis 4, Stonerook 4, Ress 2, Michelori 2

Varese: Diawara 11, Kangur 11, Garri 8, Reati 6, Talts 8, Stipcevic 5, Rannikko 4, Goss 2, Fajardo 2

Mvp: Difficile scegliere in casa senese il migliore in campo, dopo un ‘ottima prova di squadra. Ma la palma del migliore in campo l’assegniamo allo staff tecnico senese, ancora una volta al di sopra delle righe il lavoro svolto dallo staff di Pianigiani, che ha presentato al via dei play off una squadra in grande spolvero fisico e mentale.