Sconfitta per Capo d’Orlando, Avellino continua la sua marcia

joe-ragland-avellino-2016-09-27

Cade davanti al suo pubblico la Betaland Capo d’Orlando contro la Sidigas Avellino, perdendo 68-76 e complicando il suo cammino verso i playoff.

La squadra di coach Di Carlo, infatti, è sempre in corsa per la post-season (settimo posto in attesa dei risultati di Brindisi e Pistoia), ma le cinque sconfitte consecutive e, soprattutto, la poca fortuna in zona infermeria, generano un po’ di sfiducia in vista delle ultime due uscite.

Nonostante un uomo in più delle rotazioni (in settimana è arrivato il polacco Kikowski, 10 punti per lui), per Capo d’Orlando non c’è fortuna perché a metà secondo quarto si ferma per infortunio al ginocchio il serbo Vojislav Stojanovic, sicuramente il più in forma dei suoi nell’ultimo periodo.

Con le rotazioni ancora una volta dimezzate, coach Di Carlo deve fare i conti con la realtà e schierare un assetto ancora più rimaneggiato, con Tepic da 4 e Iannuzzi e Delas ad alternarsi da 5. Ne approfitta Avellino, che dopo aver chiuso sotto di 10 nel primo tempo, trova la forza e la lucidità per reagire: Ragland e Leunen armano la mano da tre punti (6/9 la guardia, 5/6 il lungo), mentre l’ultimo arrivato Shawn Jones fa la voce grossa sotto canestro chiudendo poi con 15 punti e 7 rimbalzi.

L’impressione è quella di aver visto una partita a due facce: nel primo tempo dei siciliani agguerriti, con la Sidigas in confusione soprattutto dal punto di vista offensivo; nella seconda parte si ribalta tutto, con la Betaland forse anche sfiduciata dal grave infortunio del serbo (per Stojanovic si teme la rottura del legamento crociato) e Avellino che ritrova magicamente la via del canestro.

Nonostante le sfortune i padroni di casa stringono i denti e riescono a mantenere la partita in equilibrio fino a 4 minuti dalla fine. Poi, una tripla di Green e l’MVP Ragland la chiudono definitivamente.

BasketItaly.it MVP: Joe Ragland. 24 punti, 2/4 da due punti, 6/9 da tre, 4 recuperi, 10 assist.

Upea Capo d’Orlando – Sidigas Avellino 68-76 (19-18, 39-29, 56-54)

Capo d’Orlando: Galipò n.e., Tepic 7, Iannuzzi 8, Laquintana, Nicevic n.e., Kikowski 10, Delas 9, Diener 20, Donda n.e., Ivanovic 10, Stojanovic 4, Berzins n.e.. Allenatore: Di Carlo.

Avellino: Zerini, Ragland 24, Green 5, Logan 5, Esposito n.e., Leunen 15, Cusin 3, Severini, Randolph 5, Jones 15, Thomas 4, Parlato n.e.. Allenatore: Sacripanti.

Tiri da due: Capo d’Orlando 20/40, 50% ; Avellino 12/23, 52%

Tiri da tre: Capo d’Orlando 6/23, 26% ; Avellino 14/28, 50%

Tiri liberi: Capo d’Orlando 10/13, 77% ; Avellino 10/14, 71%

Rimbalzi: Capo d’Orlando 29 (19 dif. ; 10 off.) ; Avellino 34 (28 dif. ; 6 off.)

Assist: Capo d’Orlando 12 ; Avellino 20.