Sassari vs Brindisi: il preview

Riparte il campionato di LegaA e si rimettono in moto tutte le squadre, la capolista Sassari è pronta ad affrontare fra le mura amiche una società col quale ha condiviso la gioia della promozione nel massimo campionato, al PalaSerradimigni si gioca il Testa Coda fra Dinamo Banco di Sardegna Sassari ed Enel Brindisi.

Sassari contro Brindisi è stata negli ultimi anni un vero duello, protagoniste entrambe nel’anno della promozione in LegaA, hanno da quel Giugno 2010 cambiato diverse cose, Sassari ha cambiato presidente ma non ha perso lo smalto di quella stagione, confermandosi ad altissimi livelli nonostante la giovane età nel massimo campionato, Brindisi ha invece toppato la prima stagione da neopromossa e nonostante diversi sforzi economici, è ricaduta in LegaDue per poi ritornare presto ai piani alti anche grazie a due pedine fondamentali come Bucchi e Gibson.

Come arriva Sassari:
Dalla stagione della promozione in casa Dinamo non è cambiata la panchina con lo staff tecnico che ha di volta in volta migliorato le sue scelte fino a portare la Dinamo al meraviglioso terzo posto della passata stagione, proprio la continuità e le basi del progetto creato da coach Sacchetti, hanno permesso di partire veramente a razzo in questa stagione con 5 vittorie di fila, che hanno galvanizzato il tifo sassarese. Per quanto concerne la sfida di domani Sassari si presenterà al completo e come detto da coach Sacchetti in conferenza stampa, la sfida di Brindisi verrà affrontata al massimo nonostante l’imminente impegno di coppa, Eurocup che dal coach sassarse viene vista come un occasione di crescita, in cui poter effettuare quelle partite infrasettimanali, che tutte le altre squadre hanno occasione di giocare fra loro per tenere sempre vivo il ritmo partita, ma che la Dinamo non può disputare a causa della sua insularità.

Come arriva Brindisi:
“Dopo Sassari inizierà il nostro campionato” frase pronunciata dal presidente Marino che parla così del difficile momento dei biancoazzuri, che hanno collezionato una sola vittoria contro Cremona. In casa Brindisina sono arrivate anche delle buone prestazioni, le parole di Marino vanno però interpretate e contestualizzate; la differenza fondamentale fra le due squadre è data dall’alchimia di gioco, Sassari è rodata e cresce partita dopo partita, Brindisi ha necessità ancora di tempo per capire il suo vero valore e proprio dopo la sfida in terra sarda avrà a disposizione un calendario un po più “semplice” che li possa permettere di trovare la quadratura del cerchio. In cabina di regia Bucchi dovrà tener conto anche di un Fultz non in perfette condizioni fisiche.

La partita:
Nonostante la Dinamo abbia una media punti realizzati casalinga più bassa di quella esterna 72 punti contro 92,7, si prospetta una gara dal punteggio alto, data la quantità di giocatori in campo capaci di entrare in striscia e portare a casa tabellini da incorniciare; su tutti spunta in maglia Brindisina di Gibson, che viaggia a quasi 20 punti di media, il folletto USA però deve far fronte a due cose, la prima è la sua crescita in regia, ancora non ha completato la trasformazione da guardia a play e di questo ne soffre un po’ tutta la squadra nonostante le sue doti realizzative, la seconda è riuscire a fermare il miglior assist man del campionato, Travis Diener arriva dalla partita di Pesaro con nelle orecchie gli applausi dell’Adriatic Arena e oltre a guidare la classifica individuale degli assist, ha permesso a tutta la squadra di essere prima nella classifica globale dei passaggi finalizzati; una statistica importante che mette in luce come i Sassaresi siano capaci di far girare bene tutta la squadra trovando sempre delle buone soluzioni di tiro. A dimostrazione che il meccanismo di Sassari stia funzionando bene c’è anche il completo inserimento dei nuovi arrivati del quintetto base, l’esempio è Bootsy Thornton che contro Pesaro ha piazzato 32 punti con 40 di valutazione, nella partita di domani la sfida che lo vedrà impegnato sarà quella con Viggiano, il paisà di maglia Brindisina ha dato modo di mettersi in luce a Sassari questa estate con la maglia della nazionale, sarà un bel duello dove Thornton dovrà impegnarsi duramente per limitare le doti atletiche di Viggiano, che dal canto suo dovrà sacrificarsi soprattutto sull’arco data la mano particolarmente calda del campione d’Italia. La sfida però si gioca anche vicino a canestro, Easley in maglia Dinamo ha dimostrato sino ad ora di aver raggiunto un intesa con Travis Diener splendida sul pick and roll, sarà quindi importante l’apporto di Grant, il centro Brindisino ha sia le doti atletiche per tenere bene la velocità di gioco di Easley e Diener, sia la fisicità per impensierire il centro Sassarese sotto canestro. E’ chiamato ad una prestazione importante anche Ignerski, l’unico a non brillare contro Pesaro, ma capace di ben altre prestazioni, la sfida con Robinson sarà interessante per vedere come l’ala Brindisina seguirà anche in questo caso oltre l’arco il polacco della Dinamo. Brindisi con la coppia di esterni Gibson e Reynolds può puntare molto sulla velocità e sulle penetrazioni, ma per quanto concerne la fisicità, Drake Diener, da guardia, può offrire alla Dinamo grazie alla sua infinita saggezza cestistica, una gamma di soluzioni che potrebbe mettere in crisi in difesa la coppia Brindisina.
Ancora una volta giocheranno un ruolo fondamentale i componenti delle panchine, con coach Sacchetti che probabilmente darà più spazio del solito alle seconde linee anche in vista dell’impegno in Eurocup, Pinton è un ex che contribuì alla promozione di Brindisi in LegaA 2 stagioni fa ed è chiamato a confermare le buone prestazioni offerte fino ad ora, aumenteranno anche i minutaggi degli altri componenti come Devecchi, Sacchetti e Diliegro, oltre a capitan Vanuzzo, chiamati ad impedire a giocatori come Ndoja, Fultz e l’ottimo Zerini (forse migliore in campo contro Venezia) di creare situazioni di tiro che possano fornire break importanti. Dalla panchina Brindisina si alzerà anche Simmons, centro “Bulgaro” che ancora non è riuscito ad esprimersi al meglio in maglia biancoazzurra.

Appuntamento al PalaSerradimigni di piazzale Segni Domenica4 Novembre, gli 8 punti di differenza fra Sassari e Brindisi in classifica, non impediranno di vedere per il pubblico, una gara ricca di spunti tecnici interessanti, con lo spettacolo al primo posto; per i tifosi Brindisini sarà possibile seguire la partita su STUDIO100 Tv,  il canale è presente anche sulla piattaforma Sky al numero 925, ma la diretta della gara è possibile solo per la zona di appartenenza della squadra ospite. Dirigeranno l’incontro  dalle ore 18:15 i signori Paternicò, Weidmann e Aronne.

SASSARI per continuare a volare
BRINDISI per riniziare il campionato

BasketItaly.it riproduzione riservata.