Sassari prosegue il suo mercato: Ufficiale Planinic

Prosegue la campagna acquisti di Pasquini in nome e per conto della sua Dinamo, ufficiale la firma di Darko Planinic

Presenza nel pitturato e tecnica: nello scacchiere biancoblu arriva il lungo croato ex Gran Canaria

La Dinamo Banco di Sardegna è lieta di annunciare la firma dell’atleta Darko Planinic. Nato a Mostar (Bosnia ed Erzegovina), il 22 novembre 1990, 211 centimetri per 113 chilogrammi, il centro di nazionalità croata arriva a Sassari dopo la stagione disputata in forze al Gran Canaria, con cui ha vinto la Supercoppa spagnola e giocato l’Eurocup. Elemento di stazza e di grande presenza nel pitturato, è capace di muoversi agilmente e correre il campo. Dedito al gioco di squadra, in attacco è bravo a bloccare sia sulla palla che lontano dalla palla. Il suo marchio di fabbrica è la difesa sotto canestro, dove ha ottime doti di lettura ed è abilissimo a usare il corpo e far valere le sue lunghe braccia per chiudere le percussioni avversarie.

La carriera. Cresciuto nelle giovanili del Siroki Brijeg, nelle stagioni 2009-2012 gioca con il club bosniaco, conquistando 4 volte il titolo di campione nazionale e vincendo la Coppa di Bosnia nel 2011 e nel 2012. Nell’annata successiva (2012-2013) passa al Maccabi Tel Aviv, con cui fa il suo esordio in Eurolega e vince la Coppa di Israele. Nell’estate 2013 partecipa alla NBA Summer League con la maglia dei New Orleans Pelicans.

Nel 2013-2014 va in prestito al Cibona Zagabria con cui è campione della Lega Adriatica e gioca anche l’Eurocup mentre per la stagione successiva arriva la chiamata del Buducnost Podgorica, con cui vince il campionato montenegrino e la Coppa nazionale, prima di passare, l’anno successivo, al Baskonia ben figurando nel campionato spagnolo e incrementando la sua esperienza in Eurolega. In forze al Gran Canaria la scorsa stagione, chiude il campionato ACB con 7.5 punti e 3 rimbalzi di media.

Dal 2012 fa parte della Nazionale croata, dopo una lunga esperienza nelle diverse categorie nazionali giovanili con cui nel 2009 vince il bronzo ai Mondiali U19 in Nuova Zelanda.