Sassari presidia il pitturato: ufficiale Shawn Jones

La squadra di coach Pasquini, continua a prendere forma, ufficiale la firma di Jones, di seguito il comunicato della società Sassarese.

La Dinamo Banco di Sardegna è lieta di annunciare di aver raggiunto l’accordo con il centro statunitense di passaporto kosovaro Shawn Jones. Il giocatore, classe 1992, lo scorso aprile è approdato in Italia, alla Scandone Avellino, dopo aver iniziato la stagione all’Hapoel Gerusalemme sotto le direttive dell’ex ct della Nazionale Simone Pianigiani.

Jones, 203 centimetri per 107 kg di peso, è un centro dinamico, dal grande impatto fisico e atletico, di grande energia e qualità, caratteristiche che lo rendono un lungo molto produttivo sotto canestro in entrambe le metà campo. Con un’apertura alare di quasi 224 centimetri, Shawn è un rimbalzista d’élite e un ottimo intimidatorie in difesa, in attacco è capace di dare profondità e occupare il pitturato con movimenti rapidi e di forza.

La carriera. È nato a Miami, in Florida, il 25 marzo 1992: dopo aver frequentato l’High School a Hialeah in Florida, viene reclutato dall’Università di Middle Tennessee State. Nel secondo anno entra di diritto in quintetto, migliorando in tutte le voci statistiche. Nell’annata da senior chiude con 14.2 punti, 8.5 rimbalzi e 1.8 stoppate di media a partita con un utilizzo medio di 28.2 minuti. Nel corso dell’ultimo anno a Middle Tennessee State riceve numerosi premi e riconoscimenti personali: primo quintetto nella NABC Division, Player of The Year e primo quintetto del C-USA Tournament, partecipa in oltre al NCAA Reese’s All-Star Game.

Nell’estate 2014 partecipa alla Summer League con la maglia dei Los Angeles Clippers: firma un contratto con i Miami Heat per il Pre-Season camp, al termine del quale viene assegnato alla squadra satellite dei Sioux Falls Skyforce nella lega di sviluppo della D-League. Con gli Skyforce gioca 52 partire, registrando una media di 13.2 punti, 8.7 rimbalzi e 1.1 stoppate a partita. Nel 2015 disputa la Summer League con la canotta dei Washington Wizards.

Le prestazioni in D-League attirano le sirene di molti club europei: è il Morabanc Andorra a strapparlo alla concorrenza. Il club gli dà la possibilità di cimentarsi nella prestigiosa ACB spagnola: Shawn gioca tutte e 34 gare della regular season, con una media di 8.7 punti, 3.4 rimbalzi e 0.5 stoppate a partita, con il 64.7% al tiro da due nei 14.7 minuti di utilizzo.  Nella sfida contro Manresa fa la sua migliore prestazione in maglia Morabanc chiudendo a referto con 23 punti e 6 rimbalzi.

Nell’estate 2016 è ancora una volta impegnato nella NBA Summer League, questa volta però con la maglia dei Miami Heat. Per la stagione 2016/17 arriva la chiamata dell’ambizioso team israeliano dell’Hapoel Gerusalemme, con coach Simone Pianigiani in panchina, che lo mette sotto contratto pluriennale; in maglia Hapoel fa l’esordio in Eurocup e conquista anche il primo trofeo con la vittoria della Coppa Nazionale. Nell’aprile 2017 si trasferisce in Italia in forze alla Scandone Avellino con la formula del prestito. Con gli irpini gioca le ultime due partite della regular reason e una nelle semifinali Scudetto registrando, in 18.7 minuti di utilizzo medio, ben 12.3 punti, tirando con oltre il 65% dal campo e 8 rimbalzi a partita.