Sassari batte la concorrenza ed ufficializza Amedeo Tessitori

La Dinamo Banco di Sardegna è particolarmente orgogliosa e lieta di comunicare di aver trovato un accordo con Amedeo Tessitori, lungo di 205 centimetri nato a Pisa il 7 ottobre del 1994, giovane e già rivelata promessa della pallacanestro italiana, elemento seguito dagli scout di mezzo mondo che ha fatto fragorosamente parlare di sé l’intera Europa della palla a spicchi e che ha letteralmente dominato i recenti Campionati Europei Under 20 e Under 18: top scorer dei due tornei con particolare propensione alla stoppata (ben 6 messe in campo contro i giganti della Lituania). Un vero e grande colpo di mercato per la società del presidente Stefano Sardara, che con il direttore sportivo Federico Pasquini ha condotto in porto una trattativa difficilissima, riuscendo a battere l’agguerrita concorrenza di team come Montepaschi Siena, EA7 Emporio Armani Milano, Pallacanestro Cantù e Virtus Bologna. La Dinamo Banco di Sardegna guarda quindi con lungimiranza al futuro e punta sul vivaio e su un giovane che numeri alla mano ha le carte in regola per diventare un vero top player. Un giovane da far crescere, da seguire passo dopo passo nel suo percorso di maturazione, da curare sino ad affidarlo all’esperienza di coach Meo Sacchetti ed inserirlo appieno nella dimensione biancoblu. Amedeo Tessitori, di proprietà della Virtus Siena, negli ultimi due anni è cresciuto in maniera esponenziale sino a consacrarsi definitivamente in maglia azzurra, facendosi le ossa sui parquet delle minor ma catturando l’attenzione delle grandi d’Italia che lo seguivano sperando di potersi aggiudicare i suoi centimetri e il suo talento. Un approccio aggressivo, determinato ed esplosivo al match, unito ad una grande fisicità a dispetto dell’età, fanno di Tessitori un prospetto destinato a diventare un potenziale crack, bomba da mercato che ha raccolto i convinti applausi degli addetti ai lavori e consegna alla Dinamo Banco di Sardegna una importantissima risorsa da futuro che impreziosisce ulteriormente il progetto del presidente Sardara. Una scommessa giocata nel segno della linea verde, filosofia su cui poggia il progetto biancoblu che proprio sul vivaio, affidato alle sapienti mani di coach Luca Granchi e coordinato dal dirigente responsabile Mauro Murgia, ha investito con fiducia e convinzione. Una linea giovane che ha in Marco Spissu e Jacob Samoggia, stelline sassaresi inserite nel roster biancoblu prossimo ad iniziare la sua terza stagione consecutiva in Lega A, gli esempi e gli alfieri del suo settore giovanile, inestimabile e fondamentale serbatoio di risorse per una società cestistica, vero punto di riferimento per l’intero movimento isolano ed ora anche italiano.
L’arrivo a Sassari di Amedeo Tessitori è la riprova che conferma la bontà e credibilità del progetto di una Dinamo che rilancia ulteriormente la sfida al domani, sfida raccolta ed affrontata con grande entusiasmo dallo staff tecnico e dirigenziale biancoblu. La firma dell’Mvp della finale e della coppa Dilettanti 2011 in maglia Virtus Siena, lanciato alla ribalta della pallacanestro da coach Umberto Vezzosi, è la ciliegina sulla torta del settore giovanile Dinamo Banco di Sardegna, che partendo dal minibasket e sino ad arrivare alla Under 18, con la Torres di serie C regionale a far da società satellite, offre una ampia scelta di possibilità ed occasioni da cogliere e da meritare. Un investimento importante, che partendo dal potenziamento dello staff tecnico a supporto di Luca Granchi, con il preparatore della serie A Matteo Boccolini a curare la preparazione fisica dei ragazzi, grazie all’impegno della squadra dirigenziale composta da Roberta La Mattina, Giancarlo Griva e Giampiero Sechi, e sfruttando la disponibilità delle strutture (dalle palestre alla foresteria) oltre che l’esperienza dello staff che lavora ed opera sulla Dinamo senior, rappresenta un altro importante passo avanti per una società che ha nel vivaio un florido fiore all’occhiello.