Sassari attende Venezia con l’obiettivo di riprendere la marcia

Da una parte una delle squadre più in palla del momento, l’Umana Venezia, che ha trovato il giusto assetto dopo la partenza di Williams; dall’altra in terra sarda, il Banco di Sardegna Sassari, reduce dalle Final Eight di Assago, dove è stata fermata in semifinale dalla Montepaschi Siena, vincitrice della coppa.

Sarà l’occasione per il primo ritorno da avversario per Jiri Hubalek, protagonista di due anni nelle fila sassaresi, dove ha giocato dal 2009 al 2011, conquistando la storica promozione in Serie A nel 2010 con la Dinamo. Il “ceko figlio dei fiori” è legatissimo a Sassari; qui ha messo su casa e trovato la fidanzata. Non sarà solo per Hubalek il classico ritorno dell’ex, ma anche per il Direttore Sportivo reyerino Federico Casarin, capitano in allora maglia bianco-blu dal 1991 al 1996, ancora oggi secondo realizzatore di sempre con ben 1923 punti con la Dinamo.

Saranno ovviamente applauditi dal pubblico di casa, ma dopo la palla a due Dinamo e Reyer avranno nella testa solo il pensiero e la voglia di ottenere due punti fondamentali per un buon piazzamento nella griglia play off.

Qui Venezia:
La Reyer è la squadra più “calda” del campionato, forte di 4 vittorie consecutive, 7 nelle ultime 8 dal taglio di Eric Williams. Le due settimane di sosta hanno permesso alla squadra orogranata di recuperare appieno gli infortunati, eccetto Tommaso Fantoni, ancora in fase di riabilitazione dall’infortunio occorso al ginocchio sinistro.

La squadra ha sostenuto in settimana un allenamento a porte aperte a Spinea, il primo di una serie di allenamenti itineranti nel territorio, presso le palestre delle società aderenti al Progetto Reyer.

Qui Sassari:
In casa Dinamo, archiviata la Final Eight, capitan Vanuzzo ed Ignerski hanno svolto solo due allenamenti completi settimanali e se anche non saranno al massimo della condizione fisica, comunque giocheranno la partita.

Coach Meo Sacchetti nella conferenza stampa tenuta ieri, ha dichiarato che la condizione di Vanuzzo è in miglioramento, sta recuperando dopo le due settimane di stop causa stiramento; mentre Ignerski ha avuto dei problemi e non è riuscito a trovare continuità, al polacco serve ancora qualcosa ma ci sta lavorando. Averli a disposizione e in campo tutti e due, è decisamente un’altra cosa secondo l’allenatore sassarese.

La partita:
Nell’incontro disputato all’andata, alla prima stagionale dell’Umana Venezia al Taliercio, era finita 92–93 (28-24, 48-45, 70-62, 81-81) per la Banco di Sardegna Sassari: c’era voluto un supplementare per decretare chi delle due formazioni doveva portare a casa due punti fondamentali in vista del prosieguo del campionato.

Anche questa volta, teoricamente, al PalaSerradimigni dovrebbe essere una partita punto a punto e al cardiopalma, ma la teoria quasi mai si avvicina alla pratica.

Dal canto suo, Sassari è seconda in campionato alle spalle della sola Cimberio Varese ed è squadra basata sul gioco in velocità, costruito grazie alla sapiente regia di Travis Diener, re degli assist a questo punto del campionato con 7,8 di media a partita e quinto realizzatore con 16.8 punti. Insieme al cugino Drake, autore di 36 punti nei quarti di Coppa contro Brindisi e anche autore del canestro vincente nella partita d’andata, formano una coppia molto ben assortita

A rivaleggiare con Travis c’è l’americano di passaporto bulgaro Kee Kee Clark, che proprio al PalaSerradimigni ha fatto capire quanto possa essere letale se trova la serata giusta al tiro, difatti proprio in Sardegna ha realizzato quasi 50 punti in amichevole contro il Dnipro, nonostante lo stesso venga ultimamente da prestazioni a basso rilievo.

Ci sarà la sfida tra vecchietti terribili: da una parte Marvis Bootsy Thornton, 35 anni, miglior sassarese in Coppa Italia con 27 punti di media e dall’altra Alvin “Forever” Young, 37 anni, capitano reyerino, 12,2 punti di media e giocatore sempre stimato per grande sportività.

Sassari dovrà prestare grande attenzione al francese Yakhouba Diawara, protagonista nella settimana scorsa nell’amichevole disputata a Cartigliano contro la Vanoli Cremona di ben 37 punti.

Non sarà solamente la gara dei cugini Diener, di Thornton, Clark, Young e Diawara. La gara vedrà soprattutto la sfida interna sotto le plance tra due polacchi, Ignerski e Szewczyk; il primo è ancora sofferente di un trauma contusivo al costato dalla partita contro Biella, e questo l’ha molto penalizzato in coppa Italia contro Brindisi e Siena con un 2 su 16 al tiro, cifre inusuali per un giocatore con il 50% da 2 e 12,5 punti a partita. Il secondo, invece, reduce da una partita contro Pesaro giocata causa febbre con solo 3 punti e 4 rimbalzi, è risultato essere uno dei migliori giocatori del campionato nelle prime tre gare del girone di ritorno con medie spaziali: 25 punti, 23 su 26 da 2 punti, 88,4%, 11 su 11 ai liberi, 100%, 9 rimbalzi, 2 recuperi con una valutazione media di 30,6. La sfida polacca sarà tutta da gustare…

Completano il quintetto base i centri Easley e Magro: l’americano dell’Alabama è in buona forma con 12, 6 e 5,8 rimbalzi di media, contro il giovane padovano che dopo il taglio di Williams, ha trovato più minuti e sta sempre più conquistando la fiducia di coach Mazzon, grazie a prestazioni sempre convincenti come l’ultima di campionato culminata con i suoi massimi personali in LegaA con 29 minuti giocati e 11 rimbalzi catturati.

Mazzon conosce gli avversari piuttosto bene; DINAMO e REYER si sono affrontate in precampionato proprio a Sassari con una risicata vittoria per i padroni di casa. Il Banco in quell’occasione poté finalmente schierare la squadra al completo dato l’arrivo di Ignerski, cosa che non poté fare l’Umana con Szweczyk.

Per Sacchetti, Venezia è un brutto cliente come tutti ormai da qui fino alla fine. E’ una buona squadra, ricca di talento forse anche più della Dinamo e rispetto al passato, quando ha avuto un po’ di problemi strutturali per via dell’impiego di un centro dominante come Williams, sta decisamente meglio.

Sarà una partita tutta da vivere.

Appuntamento al PalaSerradimigni per la palla a due alle ore 18:15 di domani 17 Febbraio. Arbitreranno l’incontro, i signori Luigi Lamonica, Carmelo Lo Guzzo e Gianluca Calbucci.

Sarà trasmessa in diretta da TV7 Sport (canale 212 del digitale terrestre).

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *