Sassari allunga il roster, arriva Parodi in attesa del recupero di Smith

Sassari annuncia a sorpresa Luciano Parodi, play uruguaiano con passaporto Italiano; un aggiunta al roster di coach Esposito per limare i problemi dati dall’assenza di Smith; l’esterno ex Cantù si era fatto male all’inizio del precampionato e non ha più partecipato alle gare dei biancoblu; con il preliminare di Fiba Europe Cup alle porte che vedrà Sassari impegnata con il Benfica in un incontro andata e ritorno che si terrà a cavallo della prima di campionato, la società Sarda è corsa ai ripari per ampliare le rotazioni in regia, in attesa del pieno recupero di Smith, che probabilmente sarà più lungo dei tempi preventivati in un primo momento, situazione che farà slittare l’esordio in campionato del nuovo numero 2 biancoblu.

Il comunicato societario:

La Dinamo Banco di Sardegna dà il benvenuto in casa biancoblu a Luciano Parodi. Play-guardia di passaporto italiano, classe 1994, 183 cm per 82 chilogrammi, è nato a Paysandù (Uruguay). Nella stagione 2017-2018 ha giocato nella Liga A argentina con la maglia del Bahia Blanca. Fa parte della Nazionale uruguaiana con cui ha preso parte all’Americas Fiba World Cup 2019 Qualifier e nel 2013, 2015 e 2017 ha partecipato alla Fiba AmeriCup, L’integrazione di Parodi darà ancora più solidità al gruppo di coach Esposito e sarà utile anche per il tempo necessario al pieno recupero e al rientro in condizione, dopo la botta rimediata durante una gara del precampionato, del play Jaime Smith.

La carriera. Inizia la carriera da professionista nel 2012 con l’Hebraica Macabi. Nel 2016, alla sua quarta stagione con la squadra di Montevideo, è tra i grandi protagonisti nella vittoria del campionato uruguaiano e viene nominato MVP della Lega. Nell’annata successiva segna 12.8 punti e 3.5 rimbalzi, 6.6 assist e 2.3 rubate di media a partita, dando ancora il suo ottimo contributo all’Hebraica Macabi per la seconda vittoria consecutiva del titolo nazionale. A giugno 2017 firma per un anno con la formazione argentina dell’Estudiantes Bahía Blanca, con cui segna il suo career-high di 27 punti nella vittoria sul Boca Juniors, tirando 8/15 dal campo e completando il referto con 4 rimbalzi e 6 assist.