Reggio, Menetti: “Dispiaciuto e infastidito, le partite devono deciderle i 10 in campo. Saremo più carichi”

46

La Grissin Bon Reggio Emilia ha sfiorato il colpaccio anche in gara 4, uscendo tuttavia nuovamente sconfitta dal PalaSerradimigni di Sassari per una serie finale che ora vede le due squadre appaiate sul 2-2. Ecco i commenti dalla parte reggiana in conferenza stampa post gara 4.

Coach Max Menetti: “Siamo stati fantastici e incredibili, abbiamo rischiato quasi di vincere una partita chiusa, giocando una seconda parte di gara con grande cuore. Dispiace un pò è inevitabile, i ragazzi hanno grande rabbia e va benissimo. Questo viaggio a Sassari ci fa credere ancora di più che possiamo arrivare fino in fondo. Ora torneremo dinanzi alla nostra gente che ci vorrà spingere aldilà di ogni possibile energia. Son dispiaciuto per un campione come Lavrinovic, punito sia in gara 3 con un tecnico sia oggi con l’antisportivo. Le partite devono giocarle i 10 giocatori in campo e dispiace questo atteggiamento su un campione e una persona vera come lui. Infastidiscono anche i due falli fischiati a metà campo a Cinciarini, allucinanti dopo che lui viene pressato per 40 minuti. Ma avremo ancor più carica e ci credo molto più dopo questa sconfitta. Non voglio far polemica o parlare di antisportività ma volevo solo far notare come Dyson finisce con il piede sotto le gambe di Cinciarini correndo il rischio di fargli male.”