Reggio Emilia vuole restare in vetta contro una Reyer alla ricerca di continuità.

Achille Polonara (Reggio Emilia)

Per la settima giornata di ritorno del campionato di Beko Serie A si affronteranno nel posticipo di lunedì 7 Marzo al PalaBigi di Reggio Emilia (palla a due alle ore 20:45, diretta televisiva su Sky Sport 2) i padroni di casa della Grissin Bon e l’Umana Reyer Venezia. E’ la riproposizione della semifinale scudetto 2015 vinta in gara 7 dagli emiliani che fecero saltare il fattore campo. Reggio è prima della classe e al PalaBigi non ha mai perso, Venezia in trasferta non vince da oltre un girone ma la cura De Raffaele, subentrato a Recalcati, ha dato i suoi frutti nel successo con Brindisi che ha riportato la Reyer in zona playoff.
 
Qui Venezia:

Reyer - Reggio: Jarrius Jackson segnav

L’Umana Reyer si appresta ad affrontare la prima di quattro partite per scoprire se l’identità ritrovata contro Brindisi non è un fuoco passeggero, ma l’inizio di un nuovo percorso. Quattro partite da far tremare i polsi, tra pretendenti allo scudetto (Reggio Emilia e Milano), campi infuocati (Caserta) e ambizioni finora inespresse (Cantù). La Reyer al Palabigi vuole trasferire la fiducia ritrovata dalla vittoria su Brindisi, non guardando la classifica, ma pensando a portare a casa una di quelle vittorie che consentano alla squadra di approdare ai playoff senza soffrire fino all’ultima giornata. E’ stato fermo un paio di giorni Boris Savovic che, guarito dal fastidio alla gamba condizionato con Brindisi, ha rimediato un colpo alla mano. Cresce di condizione Josh Owens, Green si sta muovendo con cautela (giovedì ha lavorato un’ora) mentre Goss continua a seguire una tabella particolare.
 
Qui Reggio Emilia:
Di ieri sera la notizia del forfait di Stefano Gentile, out sia lunedì che nella prossima trasferta di Trento a causa di un problema al ginocchio operato l’estate scorsa. Assente ancora Lavrinovic, mentre Kaukenas e Aradori saranno abili e arruolabili dopo il buon recupero dai precedenti stop. Nonostante questo, la Reggiana, reduce dalla vittoria sulla Vanoli Cremona che l’ha proiettata in testa alla classifica, è un gruppo consolidato e quadratissimo che lavora sempre al meglio e che non si lascia scalfire dagli infortuni. Le certezze di Menetti sono sempre lì a portata di mano e vorranno uscire anche nel posticipo del lunedì per fare riprendere alla Grissin Bon la marcia al PalaBigi imbattuto in campionato e per concentrarsi solo lì dopo le eliminazioni in Coppa Italia ed Eurocup non ben digerite sia dai tifosi che dalla società.
 
Precedenti e curiosità: GRISSIN BON REGGIO EMILIA – UMANA VENEZIA 14-12 (9-3 a Reggio Emilia)
Menetti-De Raffaele nessun precedente / Menetti-Venezia 7-7 / De Raffaele-Reggio Emilia 0-3
93.2% dalla lunetta (41/44) per Amedeo Della Valle nelle 7 gare giocate nel 2016;
Per Kaukenas contro Venezia 62.7% da 2 punti (37/59) e 53.1% da 3 (17/32) in 12 partite (7 vinte);
Phil Goss ha segnato gli ultimi 27 liberi tentati al PalaBigi (30/31 in 9 gare a Reggio, 2 vinte); 10-11 il bilancio complessivo vittorie-sconfitte;
Reggio Emilia è l’avversaria contro cui Jackson ha realizzato più punti: 113 in 13 gare (6 vinte);
Tomas Ress è a -8 da 2000 punti in Serie A (521 presenze);
Gli ex: Aradori-Ortner-Ress.
 
Dirigeranno l’incontro i signori Enrico Sabetta, Massimiliano Filippini ed Emanuele Aronne.
 
© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *