Reggio Emilia-Trento, sul piatto i playoff

riccardo cervi reggio emilia 2016-12-20

Per la 5ª giornata di ritorno del campionato di Serie A la Grissin Bon Reggio Emilia ospita la Dolomiti Energia Trentino al PalaBigi domenica alle ore 18.15. L’incontro sarà trasmesso in diretta su Trentino TV, Telereggio, Teletricolore e su Grissin Bon Channel (pagina Facebook, YouTube e tv.pallacanestroreggiana.it).

QUI REGGIO EMILIA
Nel suo fortino la Reggiana cerca il terzo successo consecutivo in campionato per smaltire l’amara delusione dell’eliminazione alle Final Eight e soprattutto per continuare la rincorsa ad una posizione decorosa nella griglia playoff. La formazione biancorossa nelle ultime settimane ha ritrovato la fiducia in se stessa grazie anche agli innesti di Reynolds e al recupero dei suoi infortunati Della Valle e Aradori ma dovrà ancora rinunciare a Stefano Gentile. Ieri invece ha salutato il serbo Lesic, già fuori squadra da diverse settimane. «Jawad Williams è tornato giovedì dagli Stati Uniti per un permesso programmato ma è a disposizione – spiega coach MenettiReynolds sta facendo buone cose, spero solo che gli arbitri lo tutelino di più. Quello contro Trento è il solito derby tra società amiche e affrontiamo una squadra in striscia positiva con un’ottima difesa. Vincere contro di loro ci permetterebbe di andare sul 2-0 negli scontri diretti. Con l’innesto di Sutton i bianconeri hanno ritrovato l’atletismo che era la loro forza la passata stagione. Per vincere dovremo giocare di squadra e disputare una partita accorta come quella contro Capo d’Orlando e rimanere concentrati in difesa».

QUI TRENTO
La cessione a sorpresa di David Lighty a Sassari non va ad inficiare lo spirito dell’Aquila, in striscia positiva da quattro partite. Trento infatti non ha necessità di tornare sul mercato e coach Buscaglia punta al colpo esterno al PalaBigi: «Domenica andremo a Reggio confermando l’assetto con cui abbiamo vinto le ultime quattro partite, con tanta voglia di misurare la nostra crescita in un test altamente probante. Dovremo essere molto tosti, solidi, per dare continuità al nostro momento». In crescita su tutti Craft in cabina di regia, ma anche Dustin Hogue nel pitturato, che domenica dovrà vedersela coi centimetri degli avversari: «Cervi è un giocatore molto difficile da marcare – prosegue Buscaglia – e Reynolds da questo punto di vista non è da meno. Ci stiamo però abituando sempre meglio a dover gestire il potenziale di giocatori di tale stazza e credo che, essendo adeguatamente aggressivi sui due lati del campo, il nostro essere ‘undersize’ vicino a canestro possa creare delle difficoltà anche ai nostri avversari, e non solo l’opposto».

I PRECEDENTI
Sfida a senso unico in Serie A: nei precedenti scontri diretti Reggio Emilia ha sempre vinto. La squadra di coach Buscaglia però è riuscita a sfatare il tabù emiliano nella Last 32 della passata Eurocup vincendo sia al PalaTrento che al PalaBigi.