Reggio Emilia saluta il PalaDozza calando il tris, Venezia ancora k.o.

Cervi, Reggio Emilia, 2016

Terza vittoria consecutiva contro un avversario di grande spessore per la Grissin Bon, che saluta così nel migliore dei modi il PalaDozza di Bologna che l’ha ospitata per le prime due gare casalinghe. La Reyer invece incappa nel terzo k.o. in una settimana dopo lo scivolone interno con Trento e la debacle di Le Mans in Champion’s League.

Una solidissima prova a tutto campo di Riccardo Cervi (miglior realizzatore biancorosso con 19 punti) nel primo tempo, e una terzo parziale da mattatore di Pietro Aradori consegnano alla truppa di Menetti questo meritato successo che mantiene gli emiliani al secondo posto in classifica dietro a Milano. Troppo brutta per essere vera la Reyer che si è vista questa sera, tenuta a galla solo da giocate individuali dei soliti Tonut, McGee (top scorer dell’incontro con 20 punti) e da un Haynes che è entrato in partita troppo tardi. Il punteggio finale recita 8579 per Reggio Emilia, ma la differenza di valori in campo questa sera è stata ben diversa rispetto a quanto i sei punti di scarto possano far pensare.

La gara si era subio indirizzata nei binari reggiani già dal primo quarto, poiché la partenza sprint dei ragazzi di Menetti (8-0) aveva messo alle strette gli ospiti, puniti su tutti e due i lati del campo da un solidissimo Cervi (12 punti solo nel 2º quarto). Il buzzer beater di McGee al 10′ e la tripla di Tonut al 13′ (19-19) sono state le uniche fiammate degli orogranata, crollati sotto le triple di Aradori nel terzo quarto e incapaci di superare il muro eretto dagli emiliani nella propria metà campo; da applausi in questo senso la prova difensiva di Needham, play atipico votato al sacrificio. Nell’ultimo parziale la Grissin Bon ha rischiato solo nei minuti finali con gli errori di Cervi e Aradori che hanno permesso agli ospiti di rosicare qualche punto quando oramai il cronometro era agli sgoccioli.

MVP BasketItaly.it: Pietro Aradori (18 punti, 2/4 da due, 4/5 da tre, 4 assist, 20 di valutazione). Il “catenaccio” biancorosso strappa per un pelo la palma di migliore in campo al suo compagno di squadra Cervi, perché sono state le sue tre “bombe” nel terzo parziale ad indirizzare definitivamente nelle mani di Reggio le sorti dell’incontro.

 

Il tabellino

GRISSIN BON REGGIO EMILIAUMANA REYER VENEZIA 8579 (19-16, 40-35, 65-52)
REGGIO EMILIA: Aradori 18, Needham 9, Polonara 5, James 6, Della Valle 14, De Nicolao 2, Strautins, Cervi 19, Lesic 7, Gentile5. Allenatore: Menetti.
VENEZIA: Hagins 6, Haynes 13, Ejim 2, Peric 9, Bramos 6, Tonut 15, Visconti ne, Filloy, Ress, Ortner 4, Viggiano 4, McGee 20. Allenatore: De Raffaele.
Arbitri: Mazzoni, Biggi, Caiazza.
NOTE. Parziali: 19-16, 40-35, 65-52.Tiri da 2: Re 19/30, Ve 19/37; Tiri da tre: Re 9/22, Ve 9/24; Tiri liberi: Re 20/25, Ve 14/18; Rimbalzi: Re 28, Ve 28 (9 off); Palle perse: Re 14, Ve 17; Assist: Re 20, Ve 4.
Spettatori: 5252.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *