Reggio Emilia, prima dell’EuroChallenge arriva Pesaro

Raven Johnson PesaroLa Grissin Bon Reggio Emilia ospita Pesaro nella 12° giornata di ritorno di Serie A (palla a due sabato alle 20.30). Reggio vuole mettere una seria ipoteca sul settimo posto, prima di dedicarsi interamente alle Final Four di EuroChallenge, in programma al PalaDozza di Bologna il 25-27 aprile; per la Vuelle invece è ardua l’impresa di staccarsi dall’ultimo posto in classifica, con Montegranaro, penultima, distante quattro punti, quando mancano altrettante giornate al termine del campionato.

La regia di Andrea Cinciarini, pesarese di nascita, è il punto forte della Grissin Bon, miglior assistman del campionato (6.5 di media a partita), più prolifico dell’opposto Perry Petty, che dal suo arrivo a Pesaro a gennaio non è riuscito a dare la svolta alla stagione dei marchigiani. Con Kaukenas, l’ex White e Troy Bell, Reggio ha un potenziale che la Vuelle può arginare solo sperando nelle serate positive degli esterni Ravern Johnson e Elston Turner, il quale dopo i 37 punti contro Roma di un mese fa non è più riuscito ad offrire prestazioni all’altezza. Pesaro può dire la sua sotto canestro, con Anosike migliore rimbalzista del campionato (12.3 di media a partita) e Trasolini, approfittando dell’assenza nelle file reggiane di Gigli e della non ottima condizione fisica di Greg Brunner. Con Pini in dubbio, costretto a rinunciare alla chiamata in Nazionale per una distorsione alla caviglia, tocca a Riccardo Cervi fare la voce grossa nel pitturato, per far allungare alla Grissin Bon lo score di 18 vittorie casalinghe su 20 incontri fra campionato e Coppa.

 

QUI REGGIO EMILIA
Ad una settimana dall’importante appuntamento con l’EuroChallenge, c’è grande entusiasmo in città, con più di 2000 biglietti già venduti per assistere alla prima finale europea della Reggiana. Coach Menetti, che desidera festeggiare l’arrivo del primogenito, ha le idee chiare: “Sentiamo il grande affetto dei tifosi per provare a conquistare un sogno. Prima però dobbiamo pensare a Pesaro, non mi importa se sarà una brutta partita, quello che conta sabato è solamente vincere per difendere il settimo posto in classifica“. Rimane in dubbio Ariel Filloy, fermato dai medici per un ascesso corneale all’occhio destro e potrebbe quindi arrivare il momento di Amjames white, reggio emiliaedeo Della Valle, che scalpita per debuttare con la casacca biancorossa dopo aver ben impressionato all’All Star Game di domenica scorsa.

 

QUI PESARO
La Vuelle, con una vittoria nelle ultime sei gare, è sempre più ultima in classifica, ha la peggior difesa del campionato e fuori casa subisce in media più di 90 punti a partita. Sandro Dell’Agnello torna a Reggio Emilia dove chiuse la carriera da giocatore nel 2002 e chiede ai suoi uomini una prova di carattere per cercare di risollevare la situazione nel finale di campionato: “La sconfitta con Cremona è stata pesante – chiosa il coach livornese – ho concesso tre giorni di riposo ai giocatori, spero che sabato scendano in campo più sereni, nonostante gli acciacchi. Dobbiamo evitare gli individualismi e giocare più di squadra“. Pesaro paga la panchina corta e le prestazioni alternanti dei più esperti Pecile, Dordei e Musso, solo Anosike è il punto fermo su cui aggrapparsi per le residue speranze di salvezza.

 

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata