Reggio Emilia corsara a Pesaro, Mussini regala ai biancorossi emiliani la differenza canestri

Nel secondo anticipo della 17ª giornata, Reggio Emilia espugna l’Adriatic Arena di Pesaro con il punteggio di 10496, ribaltando anche la differenza canestri a proprio favore (102-95 per la Vuelle all’andata). Il secondo successo consecutivo in campionato (terzo in una settimana considerando il match di EuroCup vinto contro Kazan) porta la firma indelebile del ritrovato Julian Wright (23, top scorer), di un imprescindibile Llompart in regìa (20, 5/6 da tre) ma soprattutto del migliore Mussini della stagione (18, 7/8 dal campo, 4 triple), decisivo nella seconda parte di gara. Ai padroni di casa non è bastato mandare in doppia cifra ben cinque uomini (Bertone e Mika 18, Monaldi 17) e un ultimo quarto da 31 punti per contenere la verve offensiva della Grissin Bon, questa sera davvero incontenibile nonostante il match incolore del suo leader offensivo Della Valle.

Sotto 174 dopo 5′, la Vuelle è tornata in partita con altri 5′ quasi perfetti guidata da Mika e pareggiando i conti alla prima sirena (2222). Avanti di 3 all’intervallo, Reggio Emilia è arrivata sino al +9 alla fine del terzo parziale prima di subire una nuova rimonta dei marchigiani trascinati da Omogbo e Monaldi. Negli ultimi 10′ si è assistito ad una lotta senza esclusione di colpi e canestri (31-31 il parziale) fino al 39′, quando prima Wright dalla lunetta e poi Mussini dall’arco hanno chiuso le ostilità sul +8 reggiano.

 

Il tabellino

VL PESARO – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 96-104 (22-22, 45-48, 65-73)
PESARO: Little 8, Bertone 18, Mika 18, Omogbo 15, Moore 12, Ceron 6, Monaldi 17, Ancellotti 2, Bocconcelli ne, Serpilli ne. All. Leka.
REGGIO EMILIA: Mussini 18, J.Wright 23, Bonacini ne, Candi 2, Della Valle 7, White 13, Reynolds 6, Markoishvili 13,  Llompart 20. All. Menetti.

NOTE.
Tiri da 2: P 25/39, R 22/34.
Tiri da 3: P 9/21, R 14/25.
Tiri liberi: P 19/21, R 18/21.
Rimbalzi: P 21, R 27 (9 Markoishvili).
Perse: P 12, R 14.
Rec: P 13, R 8.
Assist: P 20 (6 Bertone), R 13.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *