Reggio, capitan Cinciarini: «Accettare il k.o. non è semplice, grazie a tutti i tifosi». Il patron Landi: «Tanta sfortuna, ma il progetto continua»

andrea cinciarini, brian sacchetti, sassari, reggio emilia

Tanta amarezza, com’era lecito aspettarsi, nelle parole a fine gara di Andrea Ciniciarini, autentico trascinatore della squadra emiliana in questi playoff.

«Vado a casa distrutto ma con un pensiero positivo – commenta con un filo di voce il capitano biancorosso – non scorderò mai il calore incredibile dai tifosi reggiani. Accettare la sconfitta non è semplice: se ci fosse stata una giustizia, avremmo meritavamo noi poiché a Sassari su tre gare disputate almeno una vittoria ci spettava. Oggi (ieri, ndr) abbiamo iniziato forte, ma la partita ha cominciato a sfuggirci dal secondo quarto, non siamo stati in grado di chiuderla. Qualcosa di buono è stato fatto, la fortuna non è stata dalla nostra parte con Silins che si è infortunato e Lavrinovic che si reggeva a stento in piedi. Grazie a tutta la gente, però ce ne tronaimo a casa con nulla in mano».

Il patron Stefano Landi rinnova il suo impegno nel progetto portato avanti negli ultimi anni: «Questa stagione rimarrà nella storia, purtroppo abbiamo perso una finale a gara-7 a causa degli infortuni e della sfortuna che ancora una volta non ci ha abbandonato. Tutto il paese ha visto cosa siamo in grado di fare con tanti italiani in campo, ora dobbiamo guardare avanti e continuare su questa strada ripartendo dall’entusiasmo che si è respirato in questo finale di stagione».

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *