Proli elogia Scariolo, ma ora il tecnico deve fare grande Milano

Non sono mancati i complimenti dall Italia  per il ct della nazionale spagnola Sergio Scariolo per la conquista dell’argento olimpico, e per l’ottima partita disputata in finale al cospetto dei mostri sacri del team Usa. I complimenti  a Don Sergio portano la firma del presidente della sua squadra di club l’Olimpia Milano Livio Proli. Il numero uno meneghino ha ribadito tutta la sua stima nei confronti del suo allenatore ed affermando come il risultato raggiunto all’Olimpiade dimostrano le qualità tecniche-umane assolute del tecnico bresciano: “Non avevo dubbi che una squadra allenata da Sergio Scariolo avrebbe venduto cara la pelle anche di fronte ai fenomeni americani. Come Olimpia siamo orgogliosi del suo argento olimpico e lo aspettiamo a Milano ancora più carico di prima”. La seconda parte delle dichiarazioni di Proli non ammettono dubbi e perplessità, l’Olimpia che a breve partirà per la preparazione pre-campionato quest’anno non ha alcun motivo di nascondersi, e l’obiettivo deve essere quello di riportare il tricolore nel capoluogo lombardo, che orami manca dal 1996 quando l’allora Stefanel con Boscia Tanjevic in panca, e con Bodiroga, Gentile padre e Fucka in campo sconfisse la Fortudo Bologna per 3-1 nella serie finale. Milano riparte da una rosa riconfermata per sette dodicesimi, con gli acquisti degli ex Maccabi Hendrix e K. Langford che rinforzeranno il quintetto, mentre gli altri tre acquisti l’esperto Gianluca Basile, l’oriundo nazionale italiano David Chiotti, ed il regista della nazionale croata Rok Stipcevic  renderanno la panchina milanese di livello assoluto. Tutti gli ingredienti sono quelli giusti ora toccherà Don Sergio trovare le alchimie giuste per riportare il tricolore in quel di Milano e spezzare l’egemonia senese.