Prodezza di Austin Daye allo scadere, la Reyer Venezia piega la Virtus Bologna 71-70.

L’Umana Reyer Venezia sconfigge la Segafredo Virtus Bologna 71-70 e risponde presente a Milano raggiungendola in testa alla classifica. Pietro Aradori aveva trovato il canestro del vantaggio bianco-nero a 6”75 dal termine con una penetrazione solitaria. Ma la Reyer, in uscita dal time-out, ha trovato il canestro della vittoria con Austin Daye autore di una tripla in precario equilibrio a 36 centesimi dalla fine. Nel successivo time-out la Virtus ha perso palla e consegnato la vittoria a Venezia. Non sono quindi bastate le prestazioni di Umeh e Aradori alle Vunere autori di 24 e 19 punti, decisiva in negativo anche la poca precisione ai liberi con un 3/10. Per la Reyer 20 punti + 7 rimbalzi dell’mvp Austin Daye, in doppia cifra anche Tonut e Watt.

CRONACA_ Prima della partita viene osservato un minuto di silenzio in ricordo di Davide Astori, calciatore e capitano della Fiorentina scomparso prematuramente oggi a Udine.
L’avvio è nel segno di Aradori e Umeh per le Vunere che partono bene sul 2-8 dopo 2’11”, time-out De Raffaele. La Virtus continua ad avere l’inerzia dalla sua con la coppia prima citata, Bramos ci mette una pezza, 11-13 al 6′. Lafayette e Umeh portano il massimo vantaggio ospite sul 13-20 dopo 8′, due canestri di Tonut e ½ di Jenkins chiudono i primi 10′ sul 18-20. Stefano Gentile deve abbandonare la partita per infortunio alla caviglia. Pajola segna i primi punti del quarto, poi Venezia con molta fatica si porta avanti con un 5-0 di break firmato Jenkins, Peric e Biligha, 23-22 al 14′, time-out Ramagli. Slaughter e Aradori firmano il sorpasso Virtus, tripla di Tonut poi Umeh impatta sul 28 pari. Venezia stringe la difesa, in attacco sono Daye e Bramos ad accendere il PalaTaliercio con le triple del massimo vantaggio lagunare sul 36-29 al 19′. E’ però Oliver Lafayette a chiudere il primo tempo sul 36-31 a favore della Reyer.
Si ritorna in campo e Aradori con due triple di fila impatta il match sul 37 pari a 23′. Watt porta Venezia sul +4 al 25′, Slaughter riduce con un 2+0, poi Tonut rimette il +4 al 26′, 45-41 al 26′, time-out Ramagli. Peric mette il +6 Reyer, Slaughter e Ndoja riducono le distanze. Ma è ancora Peric con cinque punti consecutivi per il 52-45 al 28′, ma Pajola e Umeh chiudono il terzo quarto sul 52-50. Ultimo quarto. La partita continua a rimanere in equilibrio, Pajola dall’angolo di tabella e Umeh sullo scadere dei 24” con le triple conducono i bianco-neri avanti sul 56-59 a 6’04” dalla fine, time-out De Raffaele. Ancora Umeh da tre e Aradori in contropiede prolungano la rottura dei padroni di casa, 56-64 a 5′ dalla fine. Ma ci pensa Austin Daye con prima la tripla e poi i liberi a cambiare l’inerzia, Haynes segna la tripla del pari a quota 64 a 3’36” dal termine, time-out Ramagli. Nel momento più difficile, la Virtus ritorna in auge con i canestri di Lafayette e Aradori, 64-68 a 2’08” dalla fine, time-out Venezia. Watt segna da sotto per il -2 Reyer, ma il centro della Reyer fa uno 0/2 ai liberi pesantissimo a 1’23”. Slaughter sbaglia a sua volta la schiacciata su alley-oop, Tonut impatta a quota 68 a 56” con i liberi. Dopo un errore al tiro di Lafayette, Haynes commette una sciocchezza perdendo palla, Aradori a 6”75 mette il +1 Virtus per il 68-70. Time-out De Raffaele e Austin Daye si inventa la tripla del 71-70 a 36 centesimi dal termine. La Virtus si arrende nel successivo possesso sbagliando la rimessa. Finisce 71-70.

MVP BasketItaly.it: Austin Daye.

Umana Reyer Venezia – Segafredo Virtus Bologna 71-70 (18-20; 36-31; 52-50)

Venezia: Haynes 3, Peric 8, Bramos 8, Tonut 11, Daye 20, De Nicolao 2, Jenkins 3, Bolpin ne, Ress ne, Biligha 6, Cerella ne, Watt 10. Coach: Walter De Raffaele.

Bologna: Jurkatamn ne, Umeh 24, Pajola 7, Baldi Rossi 1, Ndoja 2, Lafayette 8, Aradori 19, Gentile S., Berti ne, Lawson 1, Slaughter 8. All. Alessandro Ramagli.

Arbitri: Enrico Sabetta, Denis Quarta, Alessandro Perciavalle.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata