Pistoia domina, soffre nel finale e porta a casa una bella vittoria su Brindisi

La The Flexx Pistoia batte anche Brindisi, incamerando la seconda vittoria consecutiva e trovandosi nel gruppo di testa dopo due giornate. Gli uomini di Vincenzo Esposito dominano per larghi tratti la gara, toccando anche il +20 a inizio dell’ultimo periodo e rimanendo avanti di 17 punti a cinque dalla fine. Poi il ritorno dei pugliesi con un Giuri mortifero dalla lunga distanza, ma è proprio il giocatore italiano a sbagliare la tripla del -2 a 30 secondi dalla fine e permettendo ai toscani di portare a casa due punti, comunque meritati.

Complessivamente una buona prestazione, che ha visto anche sprazzi di bel gioco da parte dei biancorossi, spinti da un ottimo Ronald Moore, un sempre presente Tyrus McGee ed un Jaylen Bond a tratti esplosivo. Troppo discontinua la Happy Casa, con un Brian Randle da rivedere ed un Marco Giuri in stato di grazia (21 punti e 5/9 da tre).

I toscanipartono in quintetto con Moore, McGee, Gaspardo, Mian e Magro, mentre i pugliesi rispondono con Barber, Tepic Suggs, Lalanne e Randle. Buon inizio di Pistoia, che dopo tre minuti è avanti 8-2, anche se McGee è costretto a sedersi in panchina per aver commesso il secondo fallo. Brindisi tira con basse percentuali e sono Laquintana e Sanadze a scavare il primo solco, con il 21-11 a due dal termine. Giuri prova ad avvicinare Brindisi dalla lunga distanza, ma Bond e Laquintana permettono a Pistoia di chiudere avanti il periodo di dieci lunghezze.

Gli ospiti partono meglio in avvio di secondo quarto e, approfittando di un passaggio a vuoto della The Flexx, si avvicinano fino al 29-25. Ronald Moore regala spettacolo, con una bomba ed un passaggio no-look a Magro e Pistoia tocca anche il +15, con il punteggio sul 44-29.

L’azione più bella della gara dopo due minuti del terzo periodo, con un pallone rubato da Bond che vola in contropiede, scarica su Moore, che alza un alley-oop, con l’americano che schiaccia il pallone del 54-37. Con Pistoia che appare in deciso controllo, ci pensano Giuri e Cardillo a riaprire la gara, piazzando un parziale di 11-0 a metà periodo ed avvicinando i pugliesi sul 54-48. Ci vuole una tripla di McGee per dare nuova fiducia alla squadra, con Gaspardo che lo imita subito dopo e The Flexx in vantaggio 60-48 a tre dal termine. Un ottimo Bond segna due canestri consecutivi e permette ai suoi di chiudere il periodo con il massimo vantaggio.

Ultimo quarto con Pistoia che tocca anche il +20 ed appare in deciso controllo di gara, rimanendo avanti in maniera importante a metà periodo, quando è in vantaggio di 17 lunghezze. Giuri e Mesicek non si arrendono ed avvicinano Brindisi sul 78-73 a tre dal termine. E’ proprio Giuri a sbagliare la tripla del -2 a “30 dalla fine, con Kennedy che schiaccia il pallone della vittoria.

MVP: Ronald Moore, 13 punti 4/7 dal campo, 3/3 ai liberi, 8 rimbalzi, 6 assist e 23 di valutazione

The Flexx Pistoia – Happy Casa Brindisi 83-77 (26-16 / 46-34 / 67-49)

The Flexx Pistoia: Moore (13), McGee (12), Magro (2), Gaspardo (7), Mian (10), Kennedy (9), Bond (13), Sanadze (9), Laquintana (6), Barbon (2), Onuoha ne. All. Vincenzo Esposito

Happy Casa Brindisi: Barber (13), Suggs (2), Tepic (5), Oleka (2), Mesicek (13), Cardillo (6), Sirakov ne, Giuri (21), Lalanne (8), Randle (7), Canavesi ne. All. Sandro Dell’Agnello

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *