Pesaro vuole continuare a stupire provando ad impensierire la Virtus Bologna

Tra gli anticipi della terza giornata di serie A, Pesaro ospita La Virtus Bologna, entrambe con il morale alle stelle dopo le vittorie della scorsa giornata, contro rispettivamente Reggio Emilia e Capo d’Orlando. Sulla carta, la formazione bianconera non dovrebbe avere problemi contro una Vuelle decisamente inferiore, capace però di fare l’impresa a Reggio solo una settimana fa.

QUI PESARO

I marchigiani di Coach Leka sono chiamati alla seconda impresa in sette giorni, e dopo aver violato il PalaBigi di Reggio Emilia, vogliono provare a fare lo sgambetto alla Virtus, puntando come sempre sul talento offensivo di Dallas Moore, vera sorpresa di questo inizio di campionato, e sul centro nigeriano Omogbo, che viaggia a 15 punti e 12 rimbalzi di media. Senza dimenticare infine l’aggiunta a roster dell’americano Mario Little, che debutta proprio oggi contro Bologna. Ha presentato la sfida il vice allenatore Galli: “Dobbiamo trarre dalla vittoria di Reggio una spinta emotiva da tramutare in energia positiva sul campo, senza rischiare di incartarci per la troppa voglia di fare. La Virtus è un’avversaria storica e inoltre una squadra molto forte quest’anno. Ha sin qui la migliore difesa del campionato, specie quando è schierata; ha guardie di due metri e anche trovare spazio sotto contro i loro lunghi è dura. Dovremo evitare forzature e fare le giuste scelte di tiro, e poi controllare le palle perse (un aspetto su cui possiamo migliorare molto). Potremmo giocarcela solo se metteremo in campo atteggiamento giusto e voglia di combattere. Dobbiamo sempre farci trovare pronti. A Reggio ci abbiamo sempre creduto fino alla fine, un po’ il contrario di quello fatto con Brescia. Sono stato molto sorpreso dal gran sostegno da parte dei tifosi a Reggio: siamo solo alla seconda giornata, nemmeno a Varese ho trovato tanta passione. Evidentemente la squadra trasmette delle emozioni che la gente non si aspettava. Penso che i giocatori abbiano apprezzato. Abbiamo sempre lottato, pur commettendo tanti errori. Alla fine è stato bellissimo vedere i giocatori festeggiare in curva con i tifosi”.

QUI BOLOGNA

Il mercato non ha ancora portato il fatidico “4” straniero, ma la Virtus sembra aver trovato la giusta quadratura del cerchio dopo la facile vittoria in casa contro Capo d’Orlando. Alla squadra di coach Ramagli mancherà anche per questa giornata il play Stefano Gentile, assenza che non dovrebbe pesare sull’economia di una partita che per i bianconeri non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile visto gli obiettivi prefissati. Queste le parole in sala stampa del coach bolognese: “una partita sentita, che ricorda le antiche rivalità. C’è grande desiderio di giocarla, con grande impatto mediatico. La nostra tifoseria sarà rappresentata in modo significativo. Sia noi che loro abbiamo giocato partite vere è molto equilibrate. Sarà una partita che ha delle motivazioni significative per il tifo, con squadre già pronte per essere competitive. Hanno giocato due gare dove hanno fatto molto bene, soprattutto a Reggio dove hanno colto un successo fuori dai pronostici”.

All’Adriatic Arena di Pesaro, si gioca stasera alle ore 20.45 con diretta su Eurosport 2 dalle ore 20.30.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *