Pesaro, Dalmonte: “Forza mentale straordinaria. Grazie a tutti”

La Scavolini Siviglia Pesaro ha compiuto una vera e propria impresa andando ad espugnare il campo di Cantù in Gara5 e aggiudicandosi così, nella maniera più clamorosa, una serie che li vedeva sotto per 2-0. Il tecnico dei biancorossi, Luca Dalmonte, è intervenuto in conferenza stampa per commentare la partita, ecco quanto raccolto dal nostro inviato a Cantù: «Non so onestamente da dove iniziare perché c’è tanta emotività e adrenalina. La partita l’abbiamo vinta con una forza mentale straordinaria. Avevo detto ai miei che le cose da fare le conoscevamo tutti perfettamente, per cui la differenza la farà il ‘come’ avremmo eseguito le cose che abbiamo fatto per 5 gare. La forza di questa squadra è quella di aver provocato una stagione ancora in corso, regalando emozioni dal peso specifico straordinario. Ora abbiamo un giorno per staccare, poi 24 ore per preparare la sfida con Milano (ma non chiedetemi niente ora) – aggiunge il coach Dobbiamo metabolizzare questa partita con energia positiva».

Dalmonte elogia al prestazione dei suoi, rivendicando la capacità di sacrificio in difesa, anche dei suoi uomini di maggior talento: «I giocatori hanno avuto controllo sull’esecuzione, determinante la capacità di tenere le performance individuali all’interno della struttura di squadra, il talento dei singoli dentro il sistema, che ci ha fatto fare il salto di qualità. In più abbiamo cementato l’aspetto difensivo, dove tutti si sono messi a disposizione per questo scopo».

Sulla rimonta da 0-2, seconda volta in una serie a 5 nei play-off italiani, il coach biancorosso sottolinea la fiducia mai persa dai suoi giocatori: «La nostra serie va valutata in funzione della forza di Cantù. Aver ribaltato questo ci da qualcosa in più, non abbiamo mai omesso la fiducia, e la somma della fiducia ha prodotto questo risultato, dal –27 di 5 giorni fa».

Dalmonte chiude con un pensiero ai tifosi, che lo invocano da fuori le mura della sala stampa: «Ringrazio i tifosi. Dentro un ambiente come questo, dentro il Pianella non ci hanno mai lasciati soli e questo è stato importantissimo per noi».

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata