Peric e la Reyer chiudono la rimonta di Brescia. Venezia vince 68-61 e allunga sul terzo posto.

L’Umana Reyer Venezia sconfigge al PalaTaliercio la Germani Leonessa Brescia per 68-61 e allunga sulla terza posizione occupata proprio dai lombardi con 4 punti di vantaggio (40 a 36), ma la Leonessa grazie al 90-71 dell’andata mantiene la differenza canestri a favore.
Il match è stato a senso unico per 28′, dominato da un’Umana Reyer in modalità Campione d’Italia che ha concesso veramente poco a Brescia in difesa con MarQuez Haynes nel primo tempo e Austin Daye nel terzo quarto a chiudere in attacco. Partita che fino al 28′ sul 57-34 sembrava appunto chiusa, ma Brescia con aumento di intensità sui due lati del campo e la classica difesa a zona orchestrata da coach Diana ha con i fratelli Vitali, Michele soprattutto, e Lee Moore riaperto la gara con un parziale terrificante per Venezia di 5-23 fino al 62-57 a 3′ dalla fine. A chiudere il match ci ha pensato Hrvoje Peric con 4/4 dalla lunetta e il rimbalzo offensivo del croato a 45” circa dalla fine che ha fatto alzare bandiera bianca alla Leonessa.
Ora gli uomini di Walter De Raffaele si devono concentrare per il match di giovedì sera al MartiniPlaza di Groningen dove affronteranno il Donar per poter andare in finale di Fiba Europe Cup, mentre Brescia si prepara domenica prossima a ospitare al PalaGeorge di Montichiari il derby lombardo contro Milano.

CRONACA_ Torna Bramos a referto per Venezia, scelto Jenkins al posto di Johnson. Per Brescia rimandato l’esordio stagionale di Bryce Cotton. Inizio con Brescia a cercare tanto il post-basso di Hunt, gli ospiti si portano sul 5-6 dopo 3′ , risponde la Reyer con un break di 7-0 con Cerella, Watt e la tripla di Haynes, 12-6 dopo 5′ e time-out Diana. Haynes è in serata con la sua terza bomba porta Venezia sul +10, reagisce la Leonessa con la schiacciata di M.Vitali e il 2+1 di Hunt, 16-11 al 7′. Peric porta la Reyer sul +8, l’ultimo canestro del quarto è di Ortner per il 21-15. A inizio seconda frazione continua il buon momento dei padroni di casa, la tripla di Cerella dà il massimo vantaggio alla Reyer e la Leonessa fa molta a fatica nel trovare la retina avversaria e non tira quasi mai dall’arco (solo 4 tentativi all’intervallo con 0 canestri) complice una buonissima difesa lagunare, 28-15 al 14′, time-out Diana. E’ Michele Vitali (autore di un volo nel parterre oltre i cartelloni pubblicitari) a dare una piccola scossa agli ospiti per il -10 al 16′, 30-20. Piccola, perchè Venezia continua a macinare ottima difesa e con Bramos, che seppur fa un 0/2 dalla lunetta, si porta sul 34-20, +14 al 18′, massimo vantaggio per i padroni di casa. Dopo il time-out di coach Diana, Brescia con Landry e Hunt limita i danni con un break di 2-7 per il 36-27 di fine primo tempo.
Si ritorna in campo e si spreca tanto ai liberi sia da una parte che dall’altra. Moore mette il -8, poi Venezia tra difesa (stoppata di Watt su Hunt da top 5 della giornata) e attacco con Austin Daye autore di sette punti consecutivi, sembra dare uno strappo decisivo al match. 45-30 al 24′, time-out Diana. Continua lo show offensivo ma anche difensivo della Reyer con Bramos, Haynes e Peric a portare gli oro-granata sul +20, 52-32 al 27′. Dopo un tecnico fischiato a coach Diana, Venezia tocca il +23 con i liberi di Biligha e il canestro di Peric, 57-34 al 28′. Michele Vitali ci mette orgoglio con cinque punti consecutivi tra cui la prima tripla della partita per Brescia, 57-39 al 29′. I liberi di Moore chiudono il terzo quarto sul 59-41. Ultimo quarto. Lee Moore non vuole mollare la presa e con 4 punti consecutivi, seguiti dalla tripla di Traini, dà speranza alla Leonessa per il -11, 59-48 a 7’20” dalla fine, time-out De Raffaele. Traini e Watt chiudono anzitempo il match per falli commessi, Luca Vitali mette la tripla del -7, Bramos segna una tripla che vale oro, ma l’antisportivo chiamato a Peric su Hunt (che si infortuna ed è costretto a lasciare il campo) continua la rottura di Venezia. Landry fa 0/2 dalla lunetta, ma M.Vitali e Moss continuano il buonissimo momento bresciano, è incredibilmente -5 Leonessa e 62-57 a 3’40” dal termine. Peric si guadagna liberi importantissimi trasformandoli dalla lunetta con un 4/4, Michele Vitali segna in contropiede il -7 a 1’53” ma dopo un 2/2 ai liberi di Biligha e un rimbalzo offensivo di Peric, la partita va in ghiaccio. Il canestro di Ortner chiude il match sul 68-61.

MVP BasketItaly.it: Hrvoje Peric.

Umana Reyer Venezia – Germani Leonessa Brescia 68-61 (21-15; 36-27; 59-41)

Venezia: Haynes 15, Peric 14, Sosa, Bramos 10, Tonut, Daye 9, De Nicolao 1, Jenkins 2, Ress ne, Biligha 9, Cerella 5, Watt 3. Coach: Walter De Raffaele.

Brescia: Moore 10, Hunt 10, Mastellari, Vitali L. 4, Landry 10, Ortner 6, Fall ne, Traini 3, Vitali M. 16, Moss 2, Sacchetti. Coach: Andrea Diana.

Arbitri: Manuel Mazzoni, Beniamino Manuel Attard e Guido Giovannetti.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *