Paolo Lepore: “Concentrazione e cura del dettaglio saranno le chiavi della nostra partita’

paolo lepore, cremona, 2017-03-19

Alla vigilia di un nuovo importante appuntamento in chiave salvezza come quello che si disputerà domenica al PalaRadi contro la Germani Brescia, Paolo Lepore, head coach della Vanoli Basket, parla così in sala stampa:

“Brescia ha avuto un percorso importante in questo campionato. Tutti riconoscevano il fatto che avesse costruito un roster di qualità ma nessuno credo si aspettasse il tipo di campionato che hanno giocato e le Final Eight di Coppa Italia che hanno disputato, arrivando in semifinale e giocandosela benissimo con Sassari. Brescia poi è ancora in lotta per un posto play off. È una squadra esperta che con Landry ha il miglior realizzatore del campionato, oltre che un possibile MVP del torneo. Hanno un giocatore esperto come David Moss, collante difensivo e valore aggiunto dopo aver portato la squadra in serie A lo scorso anno e hanno Luca Vitali che è il miglior assist man della Lega. Hanno una squadra che in questo momento, soprattutto per l’infortunio di Michele Vitali, non è lunghissima ma, come dimostrato con Caserta, non muore mai.

Brescia è squadra molto tattica e pericolosa perché in grado di cambiare tante difese e in grado di mischiare le carte con giocatori che si adattano immediatamente ai cambiamenti che le squadre avversarie propongono. Questa è secondo me la cosa più importante su cui dovremo porre la maggior attenzione. È una squadra completamente diversa rispetto a Pesaro, una squadra che fa dell’esecuzione il suo cavallo di battaglia, una squadra che cerca il passaggio in più e che può cambiare diversi quintetti.

Per noi è una prova importante perché non abbiamo alternative alla vittoria. La partita di Pesaro ci ha dato grande fiducia e grande consapevolezza nel poter raggiungere un obiettivo che comunque rimane ancora molto difficile a cinque partite dal termine. Dobbiamo sfruttare le partite casalinghe per fare quei punti che ci possono portare al tanto agognato obiettivo.

Sicuramente dobbiamo giocare la nostra partita perché siamo una squadra completamente diversa rispetto a Brescia, siamo una squadra che deve provare a correre, che deve provare ad alzare il ritmo ma che nello stesso tempo non deve forzare le situazioni perché con squadre come Brescia ogni errore può costare molto caro. Il fatto di mantenere la concentrazione e la cura del dettaglio in una partita come questa sarà sicuramente la chiave. Non farsi innervosire dai cambi di difesa, non farsi innervosire se la partita si dovesse mettere con qualche punto di svantaggio, non esaltarsi troppo se invece le cose dovessero andare nella maniera in cui tutti ci auguriamo ma mantenere la concentrazione e l’attenzione nei particolari per quaranta minuti come è successo a Pesaro”.