Una “nuova” Torino attende una fiduciosa Brindisi per la prima di ritorno

Superato il giro di boa l’Happy Casa Brindisi parte in vista della prima trasferta del girone di ritorno che si disputerà al PalaRuffini di Torino. I brindisini stanno ancora digerendo il boccone amaro masticato nell’ultima sconfitta casalinga per mano di Cantù e certamente vorranno rifarsi sotto la guida di coach Vitucci che ritornerà da ex al Palazzo. La Fiat Auxilium invece è reduce da una settimana non facile, dalla vittoria con Varese al cambio in panchina dopo le dimissioni di Luca Banchi. I padroni di casa gialloblu inseguono la striscia positiva di successi e coach Recalcati vorrà regalare la sua prima vittoria ai suoi nuovi tifosi.

Lotta alla palla a due alle ore 17:00 e diretta del match su Eurosport Player.

 

QUI TORINO: La scottante novità delle dimissioni di coach Banchi in casa Auxilium ha fatto parlare tanto in settimana, dal momento che tutto sembrava andare per il verso giusto dopo essersi qualificati alle Final8 di Coppa Italia e aver blindato il quinto posto in classifica. Eppure il caos creato da incomprensioni tra il tecnico toscano e i vertici societari, terminate con la risoluzione consensuale del contratto, si è attenuato con l’arrivo di coach Recalcati sulla panchina torinese.

Queste le sue dichiarazioni in vista della gara contro i pugliesi: “Brindisi non è più la stessa formazione affrontata dalla Fiat Torino nel girone d’andata. Si è rinforzata, con l’innesto di Moore e Smith ed ha cambiato allenatore. Presa coscienza del momento difficile che stava attraversando è arrivata la logica reazione e con la stessa i risultati. E’ pertanto una squadra in salute la cui classifica non deve trarre in inganno. Noi decideremo all’ultima ora l’eventuale impiego di Mbakwe la cui problematica fisica è in fase di risoluzione ma che necessita di ritrovare la miglior condizione. Dovremo quindi trovare in Mazzola e Iannuzzi due giocatori in grado di sostituirlo facendo attenzione alla gestione dei falli. Fermo restando che le nostre riconosciute qualità sono legate al momento offensivo dovremo partire da una buona fase difensiva per costruire la nostra partita”.

 

QUI BRINDISI: Un finale tanto discusso che grida ancora vendetta quello avvenuto contro Cantù, ma la società biancazzurra tira le somme e fa un bilancio di questa prima parte di stagione, e nonostante i numeri parlino chiaro (come il terzo posto in classifica per palle perse), è evidente che il passaggio del testimone da Sandro Dell’Agnello a Frank Vitucci abbia avuto un impatto positivo sul gruppo brindisino. La New Basket ha perso punti preziosi lungo il cammino, ma nelle ultime giornate la strada è stata ben spianata; ora non resta che approfittarne e concretizzarsi sempre più come squadra.

A presentare la trasferta torinese in conferenza stampa sono stati il giocatore Milenko Tepic e il vice allenatore Massimo Maffezzoli: “Il mio rendimento sta crescendo con il passare del tempo, ho avuto qualche difficoltà all’inizio a livello di inserimento in una città e squadra nuova, ma giorno dopo giorno mi sento meglio e noto miglioramenti anche dal punto di vista collettivo. Abbiamo perso qualche partita nel finale per sfortuna e mancanza di concentrazione ed è certo che il nostro score negativo di 4/15 non ci fa essere contenti”, ha dichiarato l’atleta serbo.

L’amaro epilogo di domenica ha interrotto la striscia vincente ma adesso bisogna guardare avanti e non voltarsi indietro. Sappiamo che ci aspetta un filotto di match molto difficili ma non partiamo certamente battuti. Bisogna lavorare ancor più duramente per consolidare le nostre certezze. Torino è una squadra che ha gerarchie ben definite, con Patterson attualmente in una forma smagliante e che può ambire ai primi quattro posti”, ha concluso Maffezzoli.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *