Siena: Non basta il ventello di Hackett, Varese vince 74-67. Banchi: “Merito ai nostri avversari”

La Montepaschi non passa al PalaWhirpool, la squadra di Frank Vitucci si aggiudica il match con il punteggio di 74-67 e si mantiene nell’alta classifica con 3/3 partite vinte. Il legno di Masnago si conferma invece tradizionalmente ostico ai biancoverdi che hanno sicuramente un discriminante sostanziale dalla loro. Varese si è mostrata energica e fresca, mentre gli uomini di Banchi devono ancora smaltire le scorie della tournée americana, oltre la gara d’esordio di Eurolega contro l’Alba. Ma Banchi parla solo di brutte performance.

In campo, si attendeva una prestazione che fugasse le ombre senesi lasciate nella partita interna di Eurolega, ma una bassa percentuale dall’arco e una difesa latitante, hanno favorito una Cimberio in gran spolvero. I varesini hanno mostrato una buona performance collettiva, firmando ben quattro uomini in doppia cifra al suono della sirena: Ere (20), Banks (14), Dunston (12) e Green (16). Dalla parte biancoverde, non è bastata una valutazione finale di 31 per Daniel Hackett, autore di 20 punti (5/7 da 2 pt, 1/3 da 3pt, 7/10 da 1pt, 6 rimb., 6 ass.), e i 16 punti di Mario Kasun.

Al salto a due, la partita inizia in equilibrio. Al 5’, Mario Kasun realizza 5 punti ( punteggio 9-7), ma Mike Green prende il pallino di gioco e manda il segnale d’allarme per Siena. Dunston domina sotto i tabelloni e scrive il primo allungo importante di  17-9 a 8’. La Montepaschi fatica a trovare il ferro e sbava ancora in difesa: Banks e Sakota puniscono dall’arco con due bombe e chiudono il primo quarto avanti 27-15. Nei dieci minuti successivi, non cambia il proscenio. La formazione senese non riesce a cambiare volto, mentre Varese resta attaccata al pezzo con Dunston, Polonara e Green. Siena non trova ancora le contromisure difensive per arginare l’attacco dei locali e il tandem Hackett-Kasun si carica la “missione offensiva” sulle spalle.  L’assalto non è sufficientemente aggressivo da parte degli uomini di Banchi. All’intervallo, è 37-29 per i padroni di casa. Un altro canestro dal perimetro di Banks riapre il gioco e sigilla il vantaggio. Sono ancora quattro punti di Hackett che mantengono Siena in linea di galleggiamento (45-34 al 24’), ma pesa l’assenza-presenza di Bobby Brown che non riesce in pratica ad entrare in partita. Varese procede verso il canestro con continuità, mentre gli ospiti litigano con il ferro. Sul cronometro dice ancora buone notizie per i tifosi lombardi: 57-45 alla fine della terza sirena.  Rientrati sul rettangolo per l’ultimo atto, Siena prova a rientrare con un buon gioco da tre di capitan Carraretto, Moss, Kasun e Hackett che sottoscrivono un parziale di 0-11 per i biancoverdi. Ebi e Green non perdono lucidità, Varese continua ad mantenere i “soliti” terminali. I toscani ritrovano un certo equilibrio: con l’ex Varese Kangur e la tripla di Moss riavvicinano il punteggio a -3 (70-67) quando manca quasi un minuto alla fine. Banchi chiama il timeout e cerca lo schema giusto. La vena magica di Hackett si spegne, mentre Green è freddo dalla linea della carità e consegna la vittoria per Varese davanti al proprio caloroso pubblico.

Dichiarazioni post partita.

Banchi: “Partita molto combattuta con qualche buon segnale di gioco, ma noi abbiamo faticato a recuperare il gap che si è creato verso la fine del secondo quarto. Abbiamo tentato di tenere aperta questa partita anche quando il margine non scendeva mai. La nostra difesa è stata buona, ma le percentuali degli esterni sono state basse. Ciononostante è confortante aver avuto la sensazione di aver continuato a giocare e di essere stati lì. Varese è la squadra più in forma del campionato, per vincere in trasferta contro di loro avremmo avuto bisogni di performance diverse. Nel finale sarebbe servita la giocata in più, ma sull’ultimo possesso Dunston è stato bravissimo a contenere la penetrazione di Hackett. Dobbiamo dare comunque atto ai nostri avversari che stanno giocando un’ottima pallacanestro. Non voglio parlare di stanchezza, ma ritengo che ci si debba concentrare unicamente sul gioco”.

Cimberio Varese- Montepaschi Siena: 27-15, 37-29, 57-45,

Cimberio Varese: Polonara 4, Ere 20, De Nicolao 5, Banks 14, Dunston 12, Rush , Talts , Green 16, Ambrosini, Balanzoni, Bertoglio , Sakota 3. All. Vitucci.

Montepaschi Siena: Kasun 16, Brown 4, Eze 2, Carraretto 8, Rasic , Kangur 7, Sanikidze 2, Ress , Lechthaler, Janning 3, Hackett 20, Moss 5. All. Banchi.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata