Montegranaro batte Caserta: italiani protagonisti in campo

Nel terz’ultimo turno del massimo campionato italiano di basket la Fabi Montegranaro tra le mura amiche del palasport di Ancona ha battuto l’Otto Caserta per 96-85. La gara è stata sul filo dell’equilibrio per tre quarti,dopo una folgorante partenza di Caserta, è stata decisa in maniera netta in favore dei padroni di casa, che nell’ultima frazione hanno prodotto un parziale di 28-15 in proprio favore. La partita in termini di classifica non aveva molto da dire, perché entrambe le squadre non hanno alcun obiettivo in questo momento della stagione. Però ne è venuta fuori una gara ad alto punteggio, che ha divertito il pubblico al palazzo dello sport, pubblico sulle gradinate che sicuramente non si sarà annoiato. Con questo successo i marchigiani, privi di Zoroski in serata, spezzano la loro serie negativa  di tre sconfitte in fila, ed agganciano proprio gli avversari casertani a quota 24 punti in classifica. Caserta, invece, non riesce a trovare il secondo sigillo consecutivo, dopo la vittoria nel turno infrasettimanale contro Venezia al PalaMaggiò, e con lo stop di Ancona le sconfitte consecutive esterne diventano quattro per i bianconeri.

La palma del migliore in campo nella partita la vogliamo  all’italiano Valerio Mazzola  per mettere in risalto i grandi progressi fatti dal giovane italiano in questa seconda parte della stagione, quando ha visto aumentare il  minutaggio a sua disposizione in campo. L’ex Ferrara, che è stato alle dipendenze di coach Valli già nella citta estense, ha prodotto una partita da 21 punti  (suo massimo in serie A) con 9 rimbalzi catturati. Ottima la prova anche di Dejan Ivanov autore di 24 punti con 11 rimbalzi e ben 7 falli subiti. In doppia cifra per punti a referto anche la guardia statunitense Mcneal (18 punti) e l’ex di giornata Fabio Di Bella (15 punti) per la Fabi. Anche tra le file casertane il migliore è stato un giocatore italiano: Giuliano Maresca (24 punti 4/8 da due e 4/8 da tre anche se con 8 palle perse) che ha replicato la buona prova casalinga di quattro giorni fa contro Venezia. Per la Otto solita prova di grande consistenza di Andrè Smith (20 punti e 10 rimbalzi).

Caserta parte fortissima con il massimo vantaggio raggiunto sul +15 (8-23 al 6’), e chiude il primo quarto sul +9 con la bellezza di 31 punti realizzati. Ad inizio del secondo quarto la musica non cambia Caserta scatenata in attacco, e la Fabi costretta ad inseguire (34-47 al 14’). I bianconeri conservano un buon vantaggio fino al 39-51 del 17’, poi subiscono un parziale di 12-2 dei padroni di casa, e si va all’intervallo lungo con la Sutor sul -2 (51-53 al 20’). Il terzo quarto è equilibratissimo (18-18 il parziale della frazione), e si chiude con Caserta ancora avanti di due lunghezze (68-70). Equilibrio che ha regnato fino al 78-78 del 34’, poi i padroni di casa con un break di 11-2 (89-80 al 37’) hanno spezzato l’equilibrio in proprio favore.

Fabi Montegranaro-Otto Caserta 96-85 (23-31, 51-53, 68-70)

Montegranaro: Ivanov 24, Mazzola 21, McNeal 18, Di Bella 15, Karl 8, Piunti 7, Fenati 3

Caserta: Maresca 24, Smith 20, Collins 8, Bell 8, Doornekamp 8, Righetti 7, Kudlacek 4, Stipanovic 6

Mvp: Valerio Mazzola, nel turno di Mercoledì scorso Montegranaro aveva subito l’incredibile show di Achille Polonara, il buon Valerio avrà preso ispirazione per la sua prestazione in serata, dove un altro giovane, anche se non di primo pelo (classe 1988), è salito sugli scudi.