Milano vola in semifinale, una vittoria sigillata dall’arco: 50% da 3!

 

Goudelock è stato decisivo nel finale

L’Olimpia arriva in semifinale con un secco 3-0 contro la Red October Cantù, che lotta, riapre un match già chiuso, ma alla fine è costretta a cedere all’EA7 per 65-74. La squadra di Pianigiani parte da una difesa fortissima, che chiude l’area e mette tantissima pressione sugli esterni, che faticano a trovare il canestro dall’arco (0/12 come avvio), che fa da contraltare al 50% di Milano, capace di chiudere con uno stratosferico 15/30 merito delle mani caldissime di Goudelock e Bertans. L’Olimpia trova anche il +17 a metà terzo quarto, ma una fiammata di Culpepper sembra poter riaprire i giochi visto che i padroni di casa arrivano a -7. Il PalaDesio si accende, ma Bertans dalla panchina chiude il tentativo di rimonta. Con un altro enorme sforzo, Cantù torna a -4 a poco più di 3′ dalla fine. Bertans è in panchina e allora ci deve pensare Goudelock con due triple delle sue da 8 metri a scrivere la parola fine sulla partita e sulla serie: è 3-0 Milano.

La stagione di Cantù termina stasera, tra gli applausi del suo pubblico che ha vissuto una stagione straordinaria viste le premesse. Oltre i playoff, non scontati vista la bagarre per l’ultimo posto è arrivata la ciliegina sulla torta dell’eliminazione di Milano alle F8 di Firenze.

MVP BasketItaly.it – Drew Goudelock: come nella partita di campionato, le sue triple chiudono definitivamente i conti con Cantù. Top scorer del match con 24 punti, frutto di un eccezionale 6/9 dall’arco, oltre a 4 rimbalzi e 3 assist. La notizia migliore per Pianigiani, tuttavia, è la sua applicazione difensiva, visto che sta risultando molto meno perforabile rispetto alla regular season.

Tabellino

Red October Cantù – Smith 9, Culpepper 18, Cournooh 7, Parrillo, Tassone ne, Maspero ne, Chappell , Burns 12, Thomas 12, Ellis 2.

Ea7 Emporio Armani Milano – Goudelock 24, Micov 4, Pascolo, Tarczewski 3, Kuzminskas 8, Cinciarini 5, Cusin ne, Abass ne, Bertans 11, Jerrells 9, Gudaitis 10.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *