Milano prima SI, poi NO, poi ancora SI….: chi la capisce è Bravo.

EA7 Milano – Canadian Solar Bologna : 82 – 77
Che fosse una gara incerta ce lo si poteva aspettare ma sicuramente non così, ma il basket è strano ed è bello anche per questo, Milano della stranezza ne stà facendo un emblema gioca bene, male, decentemente e poi chiude vincendo.
Parte con il botto l’EA7 che conduce un primo quarto da squadra da top-sixteen di Eurolega, come dovrebbe essere, e chiude con 31 punti segnati : triple, schiacciate, liberi…e fa segnare pochissmo una Bologna che fa quello che può. (31-14)
La Virtus ritrova un po’ di fluidità cone Vitali e Koponen che devono sopperire l’assenza di Poeta, l’Armani galleggia e mantiene un vantaggio di tranquillità sul +11 con cui finisce il quarto.(45-34 )

Si rintra dalla pausa lunga e Milano sembra poter allungare ma non fa i conti con l’esuberanza di un Douglas-Roberts che riavvicina le V-Nere. Risponde bene però l’EA7 con Cook e Fotsis ma il momento e di Bologna che con Koponen e ancora Douglas-Roberts riesce a risalire fino a mettere la testa avanti. Una tripla Melli però li ricaccia subito indietro e Milano chiude il quarto altri tre punti  di Nicholas.(64-58)
Ultimo quarto da psicanalisi, Bologna rientra e Milano sembra stare a guardare, l’EA7 sembra scarica di energie e la sua difesa non è quella che di sempre, concede alla Virtus di riavvicinarsi pericolosamente, accenna a rispondere ma non convince, riesce a riprendersi solo nel finale grazie alla classe di Fotsis che mette la sua unca tripla della partita (1 su 5 alla fine) chiudendo così il match.(82-77).
Nelle analisi del post-partita Scariolo elogia un primo quarto effettivamente stellare e sottolinea la capacità di stare in partita anche dopo i tentativi di rientro di Bologna. Grande contributo di Melli per sopperire alle mancanze di Mancinelli e Rocca.
Anche Finelli non può che concentrarsi sul gran primo quarto degli avversari, da però un grande merito ai sui per il carattere e la costanza con cui son riusciti a rientrare in partita per giocarsela fino in fondo.
Milano avanza così alle semifinali dove incontrerà Siena, sarà un buon modo per dimostrare i passi avanti che sembra aver fatto ultimamente, e magari dimostrare di essere sulla giusta strada per ritornare ad essere realmente una big del nostro campionato.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata