Milano passa a Pistoia e raggiunge Avellino in testa alla classifica

L’EA7 Emporio Armani Milano strappa due punti dal PalaCarrara pistoiese e torna a vedere la vetta della classifica, in coabitazione con Avellino. Gli uomini di Pianigiani hanno giocato una gara vera, solida, senza sottovalutare l’avversario e soffrendo nei primi due quarti. La The Flexx Pistoia gioca una buona gara, ma non sufficiente a compiere l’impresa contro la corazzata milanese; nonostante una grande difesa, la squadra toscana ha avuto un minimo apporto dalla panchina ed alla fine ha pagato il grande sforzo compiuto nel secondo e terzo quarto. Milano ha cercato subito di fare la voce grossa, ma i toscani hanno difeso benissimo nel secondo quarto, concedendo solamente 9 punti ai lombardi ed avvicinandosi ad una lunghezza a metà del terzo periodo. Da quel momento però è affiorata la stanchezza, i pistoiesi hanno iniziato a cedere e Milano ha avuto vita facile a riprendere in mano la gara e non mollarla più. Ancora una volta bene i soliti Ronald Moore e Dejan Ivanov, con Tyrus McGee che ha mostrato solo a sprazzi la sua classe; le note negative per Pistoia arrivano da Mian, Gaspardo e Diawara (9 punti in tre), con il solo francese ad avere le attenuanti del caso. Per gli ospiti il miglior realizzatore è Dairis Bertans con 16 punti, ma buone le prove di Vladimir Micov e Jordan Theodore. Mindaugas Kuzminskas, al suo esordio in campionato, ha sofferto gli alti ritmi dei primi du quarti, entrano in partita nell’ultimo periodo.

Esposito parte in quintetto schierando Moore, McGee, Gaspardo, Diawara e Ivanov, mentre Milano schiera Theodore, Micov, Bertans, Kuzminskas e Cusin. Bell’inizio di gara con Milano avanti 9-12 dopo tre minuti e primo time out chiesto da Vincenzo Esposito; nonostante Pistoia giochi con grande determinazione, le triple di Bertans e Micov permettono ai lombardi di allungare sul 13-23 e chiudere il periodo avanti di sette punti. Nonostante la superiorità a rimbalzo la The Flexx manca di precisione ed un alley-oop di Tarczewsky porta Milano ad allungare nuovamente sul 21-31. I biancorossi difendono forte e mettono grande determinazione sul parquet e, con la gara che si accende, un antisportivo fischiato a Mikov permette a Pistoia di avvicinarsi sul 32-33 con una tripla di Moore.

Quattro bombe consecutive di Tyrus McGee in apertura di secondo tempo, riportano la The Flexx ad un punto dai lombardi sul 44-45 dopo quattro minuti, ma l’Olimpia riprende in mano la gara e chiude il periodo in vantaggio di dieci punti. Con due triple consecutive, Jaylen Bond cerca di dare una scossa alla sua squadra, ma gli rispondono Bertans e Jerrels, con Milano che tocca il suo massimo vantaggio sul 52-64 dopo tre minuti. I giocatori pistoiesi iniziano ad accusare la stanchezza e non riescono più a rientrare in partita, con l’Olimpia che allunga, vincendo con un risultato fin troppo pesante per la The Flexx. Nel finale espulsi Gaspardo e Tarczewski per reciproche scorrettezze.

MVP: Ronald Moore, 17 punti in 35 minuti, 5/11 al tiro, 8 rimbalzi, 8 assist e 23 di valutazione

The Flexx Pistoia – EA7 Emporio Armani Milano 63-79 (19-26 / 32-35 / 46-56)

The Flexx Pistoia: Moore (17), Diawara (3), Magro (0), Gaspardo (6), Mian (0), Ivanov (13), Bond (8), Barbon (0), Onuoha ne, Della Rosa (0). All. Vincenzo Esposito

EA7 Olimpia Milano: Theodore (8), Goudelock (11), Pascolo (4), Micov (10), Tarczewski (5), Cinciarini (5), Jerrels (3), Bertans (16), Abass ne, Kuzminskas (9), Cusin (8). All. Simone Pianigiani