Mercato LegaA: le società più attive sono le “medio-piccole”

Qui Siena. La pressione del Fenerbache sui gioielli senesi o ex senesi è sempre altissima. I turchi ormai sembrano aver messo le mani su David Andersen. L’australiano, legato alla Mensana ancora da due anni di contratto, si libererebbe solo dietro pagamento di un sostanzioso buyout. Le casse della società toscana inoltre potrebbero essere rimpinguate anche grazie alla cessione di un altro pezzo da novanta. Infatti  Bo McCalebb, per il quale nei giorni scorsi si era parlato anche di Nba (Spurs?), potrebbe seguire l’ex Hornets alla corte di Pianigiani che andrebbe così a ricostruire l’asse play-pivot della Siena Campione d’Italia 2012.

 

Qui Varese. Sempre molto attiva sul mercato la società biancorossa. Dopo aver ufficializzato l’americano ma di passaporto svedese Erik Rush (per lui contratto biennale), è stata firmata anche la guardia americana Adrian Banks lo scorso anno all’Elitzur Netanya dove ha fatto registrare 21.5 punti, 2.8 rimbalzi e 3.2 assist di media.

Qui Roma. Ancora in bilico il futuro di Tonolli per il quale potrebbe farsi avanti Brescia. Per il 38enne veneto sarebbe un ritorno in quanto militò nelle fila del Basket Brescia proprio prima di approdare nel 1994 in maglia Virtus. Intanto è certo l’ingaggio di Bobby Jones.

Qui Caserta. Si insegue l’ala forte croata Damjan Rudez, la scorsa stagione al Cedevita Zagabria dove ha scritto 11.7 punti di media. Si pensa inoltre anche ad un importante ritorno come quello di Andrea Michelori, milanese classe ’78, negli ultimi due anni a Siena.

Qui Pesaro. Il mercato è inevitabilmente condizionato da un budget ridotto all’osso. Sfumato Bruttini, approdato a Veroli, si pensa a Sylvere Bryan. L’ex Avellino è reduce dai 3.3 punti e 3.1 punti di media fatti registrare con Venezia in massima serie.

Qui Cremona. Dopo le ufficialità di Huff e Kotti, si pensa anche a Stipanovic e a Ruini. Per quest’ultimo è ormai imminente la firma.

Qui Montegranaro. Dopo l’ufficialità di Ronald Steele e Zach Andrews, è vicino l’arrivo di Kyle Johnson, guardia-ala classe ’88, che l’anno scorso si è diviso tra Isyliakos e Apoel Nicosia. L’atleta, dotato di doppio passaporto (canadese e inglese), è attualmente impegnato alle Olimpiadi con la nazionale della Gran Bretagna. Intanto sembra poter sfumare il ritorno di Amoroso: per lui si è fatta avanti la PMS Torino di coach Pillastrini che allenò il napoletano proprio alla Sutor.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *