Mercato A: Reggio Emilia e Avellino cercano il play, Cantù riflette su Tessitori

La Trenkwalder Reggio Emilia nelle ultime ore è molto attiva sul mercato alla ricerca di un playmaker per sostituire D. Robinson. Diverse sono i giocatori inseguiti, si passa dall’ex Brescia Goldwire, all’ex Milano JR Bremer (accostato nelle scorse settimane anche alla Sidigas Avellino), all’ex Roma Anthony Maestranzi, il quale attualmente è senza squadra visto che non rientra più nei piani tecnici della Montepaschi Siena, squadra con la quale l’italo-americano è sotto contratto. Oltre i nomi sopra-citati, vi è un quarto nome che in questo

momento si è aggiunto  ai tre prima nominati, ed è quello di Dominic James, classe 1986 l’unico del lotto mai visto finora in Italia, nella passata stagione ha giocato con Aris Salonicco e Partizan Belgrado. Sempre alla ricerca di un play è anche Avellino, il sogno degli irpini rimane Chris Quinn, ma le cifre sulle quali viaggia il play ex Nba vanno oltre a quelle del budget irpino, mentre sembra quasi tramontata del tutto la pista che porta a Scott Machado. La JuveCaserta, per il momento, smentisce di voler cercare un nuovo play e punta ancora su Nic Wise come dichiarato alla nostra testata da coach Scaripanti: “Wise non si è presentato al meglio dal punto di vista fisico, ma io spero che possa recuperare la giusta condizione, è un giocatore sul quale punto e spero che possa fare bene in campionato”. La Bennet Cantù continua a trattare il giovane lungo  Tessitori, anche se il g.m. Bruno Arrigoni prende tempo per cercare di abbassare i costi dell’ operazione, che al momento secondo l’esperto dirigente di mercato canturino sono troppo alti.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *