McGee aiuta Pistoia a espugnare Capo d’Orlando

La The Flexx Pistoia sbanca il PalaSikeliArchivi di Capo d’Orlando battendo la Betaland per 57-73. Non è stata la stessa Orlandina vista lunedì contro Saratov, calata di intensità e concentrazione contro una Pistoia molto più quadrata e attenta ai dettagli nel corso dei 40′. La squadra di coach Esposito ha subito iniziato alla grande il match con un 7/10 da tre nel primo quarto. CDO dopo il 16-31, si è rifatta sotto con un 13-0 di break. Ma da lì, Pistoia ha retto magnificamente mandando l’Orlandina in crisi nel tiro dai 6.75 (alla fine un 2/20 che non lascia prigionieri) e guidata da Tyrus McGee (18 punti, 5 rimbalzi e ben 6 recuperi) e i rimbalzi offensivi (17 alla fine) ha portato a casa il match.

CRONACA: Dopo il 4-0 iniziale a favore dei padroni di casa, Pistoia risponde con quattro triple consecutive firmate Mian e Moore, 4-12 dopo 4′. I toscani con McGee aumentano il massimo vantaggio sul +11, 6-17 dopo 6′. L’Orlandina si poggia sul talento di Edwards, ma la The Flexx con la terza tripla personale di Mian allunga sul +12, 10-22 dopo 7′. Sanadze mette la settima tripla pistoiese, poi il pivot Kennedy chiude il primo periodo con la schiacciata, 14-27 dopo 10′. 7/10 dai 6,75 per la The Flexx contro lo 0/6 di Capo d’Orlando. Iniziano i secondi 10′ e Gaspardo nelle conclusioni è essenziale per Pistoia, ma la Betaland con una buona difesa rosicchia punti agli avversari: Kulboka, Edwards e Inglis siglano un break di 9-0 con cui i padroni di casa riaprono il match, 25-31 al 15′, time-out Esposito. Continua il buon momento dei siciliani che con Kulboka e Delas piazzano il -2, poi McGee è energia tra le due metà campo per i bianco-rossi che ritornano a segnare, 29-35 al 19′. Ancora l’ex Reyer segna due liberi per il +8 Pistoia, a chiudere il tempo ci pensa Wojciechowski per il 31-37 a favore dei viaggianti che manda le squadre negli spogliatoi.
Si rientra in campo, Pistoia ritorna a macinare punti e gioco ritornando sul +10 con Laquintana e Bond, d’altro canto l’Orlandina non riesce a giocare come sa, Kulboka commette antisportivo su McGee in contropiede che finalizza ai liberi, 33-45 al 24′. CDO crolla sotto i colpi di Pistoia che allunga grazie ai rimbalzi offensivi, fattore di questo match, e un 0/12 dei paladini da tre punti. Il risultato dopo 29′ dice 39-58 per la The Flexx, Di Carlo costretto a chiamare time-out. Sussulto dell’Orlandina con Alibegovic e la prima tripla di squadra al tredicesimo tentativo con Edwards, ma McGee risponde con la stessa conclusione, 44-61 dopo 30′. Ultimo quarto. Un gioco da tre punti di Alibegovic sembra una fiammella di speranza per CDO ma Bond e i rimbalzi offensivi catturati da Pistoia sono una grossa pecca per l’Orlandina che sprofonda a -20, Delas mette il -18 ma la The Flexx sembra avere la partita in controllo, 49-67 a 6’36” dalla fine. La sentenza definitiva del match la dà McGee con canestro e fallo subito per il 51-71 a 5’26” dalla fine. Pistoia controlla fino al termine, la Betaland molla la presa. Finisce 57-73.

MVP BasketItaly.it: Tyrus McGee.

Betaland Capo d’Orlando – The Flexx Pistoia 57-73 (14-27; 31-37; 44-61)

Capo d’Orlando: Galipò ne, Alibegovic 11, Ihring, Atsur, Inglis 9, Kulboka 4, Laganà, Delas 8, Edwards 17, Wojciechowski 8, Ikovlev, Donda ne. Coach: Gennaro Di Carlo

Pistoia: McGee 18, Kennedy 6, Barbon, Laquintana 4, Mian 9, Gaspardo 8, Onuoha, Bond 9, Magro 4, Sanadze 7, Moore 8. Coach: Vincenzo Esposito.

Arbitri: Alessandro Martolini, Emanuele Aronne e Denis Quarta.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *