Marble: “A Milano ci aspetta una gara dura e molto fisica”

devyn marble trento 2017-01-25

Il miglior attacco, Milano, contro la miglior difesa, Trento. Le due migliori squadre della lega a rimbalzo. Ma soprattutto la capolista, l’EA7, contro la squadra con il miglior record nel girone di ritorno, la Dolomiti Energia.

Tanti i temi della sfida di cartello della decima di ritorno in programma domenica prossima al Mediolanum Forum di Milano (18.15, diretta su Trentino TV). Ad analizzarli alla vigilia della gara coach Maurizio Buscaglia e la guardia ex Orlando Magic Devyn Marble.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Stiamo per entrare nell’ultima parte della stagione, siamo arrivati al momento in cui dovremo trovare un giusto bilanciamento tra la parte difensiva del gioco, che è quella che ci ha sempre contraddistinto in questa stagione, e un attacco in cui abbiamo mostrato notevoli miglioramenti nelle ultime settimane. Dovremo provare a farlo contro una squadra che grazie alla taglia fisica dei suoi lunghi ha grande attitudine al controllo dei rimbalzi, e che ha nelle sue caratteristiche la capacità di essere pericolosissima in campo aperto e con il tiro da fuori. Dovremo fare un ottimo lavoro in fase di transizione difensiva per poter provare a fare risultato su un campo dove quest’anno in serie A non è passato nessuno. Il mio futuro? Il confronto con il general manager e la società è continuo, sia relativamente al quotidiano che per lavorare in prospettiva. Però di contratti, firme e via dicendo si parlerà in estate. Onestamente ora dobbiamo pensare a Milano, a una gara che potrebbe avere importanza fondamentale in ottica play-off”.

DEVYN MARBLE (Guardia DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “A Milano ci aspetta una partita difficile, fisica, contro una squadra di alto livello. Mi aspetto una partita dura, giocata sui settanta, massimo ottanta punti segnati, in cui dovremo provare a fare una gara del livello difensivo a cui ci siamo abituati in questo inizio di girone di ritorno, per poi restare a tiro dell’EA7 e provare a giocarcela bene nel finale. La mia stagione finora? Onestamente quando sono arrivato non mi sarei mai aspettato di arrivare 8-1 a questo punto del ritorno. Questo è uno di quei casi in cui la realtà va oltre ogni aspettativa. Devo ringraziare società, coaching staff, compagni di squadra per quello che stanno facendo ogni giorno. Sono fortunato ad essere qui, ora dobbiamo proseguire in questo senso il lavoro che stiamo facendo”.