Lunch match per Brindisi che tenta il tris in casa dei campioni d’Italia

La terza giornata di ritorno di Serie A si apre con l’anticipo di mezzogiorno, che vede i campioni d’Italia in carica della Reyer Venezia ospitare l’Happy Casa Brindisi di coach Vitucci. Tra assenze per infortuni e l’innesto di Austin Daye, gli orogranata cercano il successo casalingo dopo la vittoria ottenuta sul campo trentino. Dall’altra parte i biancazzurri affrontano i padroni di casa del Taliercio per conquistare la terza vittoria esterna di questa stagione, che allontanerà sempre più il fondo della classifica.

Diretta su Eurosport Player con collegamento alle ore 11:45.

 

QUI VENEZIA: Una Reyer in emergenza si prepara alla sfida domenicale con due dubbi in più riguardo la situazione infortuni; oltre a Tomas Ress infatti, già out per l’incontro settimanale in Champions League, si deciderà nelle prossime ore se coach De Raffaele potrà contare su Marquez Haynes e Mitchell Watt. Nel frattempo la società lagunare ha tesserato in tempo il neo giocatore Austin Daye, ala americana con passato NBA che esordirà proprio contro i brindisini.

Questa la presentazione della gara del coach livornese: “Arriva Brindisi che è una squadra decisamente in salute, reduce da 4 vittorie nelle ultime 5 partite e che ha giovato molto del cambio in panchina. Pian piano si stanno togliendo dalla parte bassa della classifica, complici il ritorno del play titolare di grande talento Nic Moore. E’ una squadra atletica e fisica e sarà una partita difficile che dovremo affrontare con il giusto atteggiamento, cercando di avere più equilibrio possibile; la lotta al rimbalzo sarà un elemento importante perché Brindisi è molto presente da questo punto di vista”.

 

QUI BRINDISI: Momento positivo e di grande fiducia nelle proprie forze in casa New Basket. I pugliesi sono reduci dal trionfo casalingo su Pistoia che ha alzato molto il morale, e vincere a Venezia vorrebbe dire scalare ulteriormente la griglia delle 16. Nel match di andata Brindisi venne sconfitta solo nel finale con la tripla a 30 secondi dal termine dell’intrepido Bramos, ma oggi i brindisini hanno un nuovo volto, e con Nic Moore e Donta Smith dimostrano di potersela giocare fino in fondo contro avversari più ostici. Intanto si attende l’ufficialità da parte della società biancazzurra per l’acquisto di Tautvydas Lydeka, centro lituano che giocherà sabato sera la sua ultima partita con Limoges.

Il vice allenatore Maffezzoli presenta così la sfida di domenica: “Trasferta importante nella tana dei campioni d’Italia che arrivano da un periodo di risultati altalenanti, come la sconfitta interna con Varese e il successo esterno a Trento. Momento particolare della stagione per la squadra perchè non è al top della forma, ma sicuramente vanta di un roster che sulla partita singola rimane di tutto rispetto. E’ la squadra con più tentativi da tre del campionato con grandi tiratori come Haynes, Johnson e Bramos; ha perso Orelik per il resto del campionato ma trova Austin Daye con un passato in Nba che esordirà proprio contro di noi. Partita complicata perchè Venezia è un gruppo solido, dunque lo affronteremo con la massima concentrazione dove dovremo dimostrare maturità per fare un passo in avanti”.