L’Umana Venezia conquista il Torneo di Modena

L’ Umana Reyer supera anche Reggio Emilia e si aggiudica il torneo di Modena A Canestro con il Cuore. E’ un’altra partita condotta dall’inizio alla fine dagli orogranata in una gara in cui il divario si allarga nell’ultimo quarto. Mazzon parte nuovamente con il quintetto composto da Clark, Young, Diawara, Fantoni e Williams. Polveri bagnate su ambo i frotni nelle prime battute (4-4 dopo 4’30”). Poi 5 punti di fila di Rosselli smuovono l’Umana. Dopo 5’36” si vede in campo Bowers, assente nella partita contro Milano per i postumi di un colpo subito nell’amichevole contro Trieste. Reggio Emilia non sfrutta le occasioni dalla lunetta e ancora Rosselli punisce con la tripla (12-7). Non cambia di molto la musica fino alla chiusura del primo periodo sul 14-11.

Un canestro di Bowers apre il secondo periodo. Poi é Young in velocità a trovare canestro e fallo (18-11 al 12′). Ancora il capitano, e grande ex della partita, timbra il +9 mentre Zoroski allunga prima a +11 e poi a +12 con una tripla (25-13). I ritmi sono piú controllati rispetto alle gare della prima giornata ma l’intensità è sempre alta. E’ dentro l’area che l’Umana trova le cose migliori dai suoi che Reggio Emilia ferma solo con il fallo. E proprio sui liberi di Fantoni del 36-24 si va negli spogliatoi.

Break orogranata in apertura di seconda frazione che porta il punteggio sul 40-26 e controbreak reggiano di 9-0 per il 40-35. La stanchezza per le tre partite in quattro giorni inizia a farsi sentire per l’Umana. Ed é una tripla di Zoroski a risvegliare gli orogranata. Gli orogranata tornano a +9 con Fantoni dalla lunetta (46-37 al 27′). Si segna praticamente solo ai liberi fino al canestro di Clark che chiude il terzo quarto sul 50-41.

L’ultimo periodo si apre con il canestro di Szewczyk che però è anche costretto ad uscire per un colpo alla caviglia. Diawara trova la tripla a 7’35” dal termine e l’Umana si porta sul 55-43. E’ poi magicamente orchestrata l’azione che permette a Young di realizzare in reverse il 57-43 che strappa gli applausi di tutti i presenti. Poi sono tre bombe di Clark ad allargare ulteriormente il divario (66-54 a 4’12 dalla fine). Anche Rosselli si aggiunge al festival delle triple e il punteggio recita 71-47 a 3’09” dal termine. Alla fine c’é spazio anche per i giovani Mihalich e Candussi.

Umana Reyer – Reggio Emilia 77-51 (14-11; 36-24; 50-41)

Venezia: Mialich, Clark 14, Diawara 4, Zoroski 9, Szewczyk 6, Pipitone, Young 8, Fantoni 9, Bowers 2, Rosselli 14, Candussi, Williams 11. All. Mazzon
Reggio Emilia: Lasagni ne, Taylor 11, Defante 4, Veccia 8, Filloy, Slanina 4, Cervi 8, Silins 9, Allodi ne, Urbutis 7, Deguara. All. Menetti

Arbitri: Sardella, Vicino, Tirozzi

Note: da due Umana 16/30 Reggio E 19/46, da tre Umana 11/31Reggio E 1/12 , liberi Umana 12/22 Reggio E 10/14, rimbalzi Umana 46 Reggio E 34