L’Enel Brindisi è a un passo da Konstantinos “Kostas” Charalampidis

 

Come anticipato da “Senzacolonne”  sarebbe proprio l’attuale guardia del Kao Dramas (Kaod, serie A greca) il mister “X” inseguito e inquadrato nelle ultime settimane dal radar di mercato della Triade di Contrada Masseriola per sostituire nello scacchiere tattico della formazione brindisina l’americano Jimmie Lee Hunter, infortunatosi al ginocchio destro nell’ultima gara di campionato contro la Tezenis Verona.
Classe 1976, cresciuto cestisticamente nelle giovanili del Makedonikos Thessaloniki (A2 greca), Charalampidis esordisce da protagonista nella stagione 2000/2001 dopo la vittoria del campionato di A2 con 14 punti di media per gara. Nel 2002 passa all’Olympia Larissa prima di tornare nuovamente a Neapoli per due stagioni dove disputa anche la finale di Eurocup. Nel 2006 si trasferisce al Maroussi: vi rimane fino al 2009 prima del passaggio in corsa al Panellionios Atene. Nel 2010 gioca per l’Aris di Salonicco incrociando la strada di Dejan Borovnjak.

Nello scorso giugno arriva al Kaod sommando cifre da vero protagonista: 21 presenze con 28.8 minuti di utilizzo, 16 punti di media e buone percentuali al tiro: il 51.4% da due, 38.2 da tre e 90.8 nei tiri liberi.
In più, nell’attuale torneo, Charalampidis vanta il terzo posto assoluto nella classifica dei marcatori dietro a Dionte Christmas e Dimos Dikousis e il quinto nella speciale classifica degli assist con 4.4 palloni smarcanti distribuiti per partita dietro a personaggi di grande caratura come Diamantidis (Panathinakos) e Spanuolis (Olympiacos). Il suo high stagionale, Kostas, l’ha registrato nella gara di ritorno giocata contro il Pana (una delle quattro regine dell’Eurolega): oltre a regalare 12 assist, realizzò 19 punti con un sonante 5/8 da tre.
campionato la squadra di Piero Bucchi, Charalampidis potrebbe rappresentare in questo momento l’uomo giusto al posto giusto.
Il suo arrivo, com’è noto, potrebbe essere seguito a breve dalla firma di una guardia/ala Usa. Il via alla seconda operazione già accordata dal consiglio d’amministrazione della New Basket potrebbe giungere dopo la visita di controllo cui si sottoporrà questa mattina il capitano Klaudio Ndoja fermo per infortunio da più di due mesi. In caso di responso negativo da parte dei medici, Puglisi e Giuliani stringerebbero i tempi per la firma del terzo americano della stagione. L’ultima pausa prima del rush finale potrebbe regalare ai tifosi brindisini la versione aggiornata dell’Enel Brindisi, ora come non mai decisa a recitare un ruolo da protagonista nella corsa che regalerà dopo il 5 maggio il secondo biglietto valido per l’approdo in serie A.