Leka: “Clima diverso ma salvezza ancora durissima.”

spiro leka, pesaro 2017-03-29
Spiro Leka presenta così alla stampa la cruciale partita di sabato sera della sua Consultinvest con la Pasta Reggia Caserta: “Il clima nella squadra è diverso, le vittorie aiutano moltissimo ovviamente, ma siamo pienamente consapevoli che ancora non abbiamo fatto niente. Eravamo spacciati, ora abbiamo qualche speranza ma è ancora durissima. Ogni domenica arrivano risultati a sorpresa, noi viviamo alla giornata, cerchiamo di restare in salute e di prepararci bene. Ci serve l’aiuto del nostro pubblico ma tocca alla squadra trascinare la gente. Dobbiamo mantenere la tensione giusta per la partita di sabato sera. Sin dalla scorsa settimana ho visto un atteggiamento nuovo di aiuto di ciascuno verso i compagni. A Brindisi è stata molto efficace la zona che ha tolto loro un po’ di ritmo, siamo stati bravi a non disunirci sotto di 15 a 6’48” dalla fine. Ci abbiano sempre creduto e questo ci ha premiato. La vittoria, oltretutto, è arrivata senza Jones (in panchina per falli) e questo ha dato molta fiducia a tutto il gruppo. Hazell ha svolto un gran lavoro in difesa e segnato il canestro del pareggio al termine dei tempi regolamentari, tenendo l’atteggiamento giusto sin dall’inizio. Sabato sera la posta in palio è importantissima, come sempre sarà in quest’ultimo mese. Dobbiamo pensare ad una partita alla volta. Loro verranno qui per farci lo sgambetto e noi stavolta dobbiamo sfruttare al meglio il fattore campo. Il fattore campo dipende da noi, se la squadra trasmette emozioni il pubblico le viene dietro. Senza Sosa Caserta sembrava spacciata ed invece sono tutti grossi (Gaddefors che gioca da 2 è 2.01) e ruotano comunque 9 giocatori. Watt e Putney sono due ottimi lunghi, in regia Giuri è un giocatore esperto e intelligente, Berisha è un tiratore vincente. Caserta toglie il ritmo alle avversarie, fanno giocare male tutti, sono pesanti e abbassano il ritmo. Dovremo cercare di correre, ma ragionando”.
Ufficio Stampa VL