Lega A- Cosa ha raccontato il ventisettesimo turno

Il decimo  turno del massimo campionato italiano di basket è stato orfano per il secondo turno consecutivo della presenza della capolista Montepaschi Siena. I campioni d’Italia, che sono stati impegnati nella sfortunata serie dei quarti di finale di Eurolega, che li ha visti sconfitti contro l’Olympiakos, recupereranno il loro turno di campionato contro la Sidigas Avellino il prossimo 19 Aprile. Questo turno di campionato è stato pro Cantù, infatti i ragazzi di Trincheri, che perderanno per tre settimane il serbo Micov operato per una operazione di pulizia al ginocchio, sono stati gli unici a vincere tra le quattro squadre che alla vigilia del turno occupavano la seconda posizione. I canturini nell’anticipo del Sabato sullo schermo televisivo di La7 hanno vinto, non senza soffrire, sul campo della Banca Tercas Teramo. Le altre seconde, impegnate tutte in trasferta anche loro, hanno fatto tutte flop. La Umana Venezia ha perso nella partitissima di giornata sulle tavole del Forum d’Assago contro l’Armani Milano. Sconfitta, pronosticabile vedendo il valore dei due roster in campo, ma in questa stagione mentre i veneziani avevano più volte sorpreso positivamente per le loro imprese in campo, diversamente i meneghini più volte sono affogati in un bicchiere d’acqua. Una Milano autoritaria è riuscita a respingere l’assalto dei lagunari (incitati nel palasport milanese da circa 300 tifosi), e con la vittoria ha agganciato il numeroso trenino al terzo posto in classifica. La Scavolini Siviglia Pesaro, è stata sconfitta invece dal derby marchigiano dalla Fabi Montegranaro. Sconfitta cocente per i pesaresi, che a tre minuti dal termine dell’incontro sembravano avere le mani sulla partita. La squadra dell’ottimo coach Valli si conferma bestia nera dei cugini pesaresi (doppia vittoria in questa stagione per i gialloblu) ed aggancia all’undicesimo posto in classifica Biella e Treviso. L’ultima delle ex seconde sconfitte in trasferta è stata la Dinamo Sassari, finita al tappeto sulle tavole di Masnago contro la Cimberio. Ritorno amaro a casa per coach Sacchetti, ma l’ex stella varesina può essere ben contento fino a questo momento del rendimento dei suoi. Varese con questi fondamentali due punti aggancia all’ottavo posto in classifica Avellino, e guarda a quattro punti di distanza la coda delle terze. Gruppone delle terze in classifica, che viene completato dalla Virtus Bologna, che ha battuto al palasport di Casalecchio l’Angelico Biella. Gli uomini di Finelli hanno riscattato la clamorosa debacle del turno precedente a Sassari, mentre i piemontesi perdono un’altra occasione nel tentativo di avvicinare la zona play-off. Chi invece fa un’importante passo nel tentativo difficile di agganciare l’ottavo posto in classifica è l’Acea Roma. I romani hanno battuto nello scontro diretto in casa tra formazioni affamate di punti per alimentare i propri sogni post season la Benetton Treviso dopo un tempo supplementare. La partita trasmessa in posticipo da Raisport è stata contrassegnata dalle violente polemiche arbitrali per l’espulsione del romano Tucker nel quarto finale, e per l’espulsione del tecnico trevigiano Djordjevic nel finale del supplementare. La Vanoli Braga Cremona con la vittoria al Palamaggiò di Caserta mette in ghiaccio la salvezza agganciando al terz’ultimo posto in classifica proprio la formazione di Terra di Lavoro. La squadra bianconera, molto deludente nel girone di ritorno una volta acquisito un cospicuo vantaggio sull’ultima , è alla sua quinta sconfitta consecutiva in casa, dove non ha mai vinto nel girone di ritorno. La lotta salvezza, ormai, è ristretta al duo Teramo-Casale. Detto della penultima  Teramo, sconfitta in casa da Cantù, l’ultima Casale ha osservato il proprio turno di riposo in campionato, e deve sempre recuperare quattro pesantissimi punti in graduatoria agli abruzzesi.