Le speranze di Caserta si infrangono tra tabellone e canestro, anche Trento passa al Palamaggiò!

Tony Mitchell (Trento) vs James Bell (Cremona)

Per Caserta arriva la 9 sconfitta consecutiva, anche Trento riesce ad espugnare il Palamaggiò, ma nei minuti finali accade davvero di tutto. Quando Trento sembra oramai la vittoria in pugno Caserta con una rimonta miracolosa guidata da Sam Young, si rifà sotto fino addirittura ad impattare gli ospiti. Ma nell’ ultima azione uno sfortunatissimo appoggio di Vitali si ferma tra tabellone e canestro, facendo infrangere tutte le speranze di vittoria bianconera. Trento continua il suo ottimo campionato, portandosi a quota 10 punti e diventando sempre più squadra rivelazione di questo campionato, guidata da un ottimo pacchetto di italiani quali Pascolo e Baldi Rossi e da americani dotati di grandissimi mezzi atletici. Alla Juve non bastano 35 punti di uno Young, che a buoni tratti sembra essere l’unica soluzione offensiva dei padroni casa. Dall’altra parta grandissime prestazioni di Owens e Mitchell rispettivamente con 22 e 28 punti. Alla fine del match pare che il gm bianconero, Marco Atripladi, abbia presentato le dimissioni, dopo che ad inizio partito era stato duramente contestato dalla curva bianconera.

BasketItaly Mvp: A Josh Owens nel finale non trema la mano dalla lunetta, e con un incredibile 9/10 da 2 (90%) non può essere senz’ altro che lui il fattore numero nel successo di Trento. A tratti è immarcabile nelle sue scorribande offensive e spesso fa sentire anche la sua presenza a rimbalzo. Chiude con 22 punti e 7 rimbalzi.

Pasta Reggia Caserta – Dolomiti Energia Trento88-90 (20-19, 41-42, 63-67)

Pasta Reggia Caserta: Young 35, Ivanov 18, Scott 9, Gaines 0, Mordente 0, Antonutti 3, Vitali 4, Tommasini 3, Michelori 6, Moore 8, Tessitori 2

Dolomiti Energia Trento: Mitchell 28, Owens 22, Spanghero 9, Arnwood 2, Floccadori 0, Forray 2, Grant 11, Pascolo 11, Sanders 3

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *