La Vanoli Cremona asfalta l’Enel Brindisi. 97 – 81 al PalaRadi.

Al PalaRadi di Cremona la Vanoli ospita l’Enel Basket Brindisi reduce dalla vittoria casalinga contro la Monte Paschi Siena. I padroni di casa invece hanno l’occasione di riscattarsi davanti al pubblico amico dopo la sconfitta bruciante subita da Caserta.

La partita inizia con coach Gresta che schiera Johnson, Harris, Jackson, Stipanovic e Peric. Risponde Piero Bucchi con Reynolds, Gibson, il rientrante Viggiano, Robinson e Simmons. I primi 6 punti sono di stampo brindisino e poi è Harris a sbloccare il punteggio per i padroni di casa. Stipanovic e

Johnson vanno a segno ma rispondono Viggiano e Simmons prima dei 3 liberi di Harris per un fallo subito mentre era al tiro dalla lunga (9-10). Gibson riallunga con una tripla e poi replica ad un canestro di Jackson. Brindisi si blocca e Vitali,Kotti e Peric firmano il sorpasso (18-15). Gresta manda in campo Brian Chase e l’americano chiude il quarto con la tripla del 23-16.

Reynolds non è in partita e Fultz lo sostituisce all’inizio del secondo quarto: un libero di Peric anticipa due contropiedi chiusi con le schiacciate di Viggiano e Gibson (24-23). Stipanovic a segno da sotto e ancora Gibson delizia con canestri di altissima qualità. Jarrius Jackson entra in partita e Cremona riallunga: il neoitaliano punisce la zona di Bucchi con una serie di canestri da fuori, Vitali al rientro dopo l’infortunio ad un dito è uno dei protagonisti dei padroni che si portano sul +10 prima del canestro finale di Grant che lima lo svantaggio dei pugliesi. Alla sirena dell’intervallo lungo Cremona è avanti per 47 a 39. Brutte notizie in casa Brindisi: Gibson è già a quota 3 falli.

Robinson battezza il terzo quarto ma Jackson è infallibile da 3, Johnson è incontenibile e serve a Stipanovic due assist in fotocopia. Più 15 al ventiseiesimo e dopo la terza schiacciata di fila il pivot della Vanoli mostra i muscoli e galvanizza ancora di più il pubblico di casa. Vitali con due liberi firma il +19 al trentesimo. L’ultimo quarto è aperto dalla tripla dell’infallibile Chase. Bucchi chiama time out ma i suoi non ci sono. Reynolds è a tratti irritante, Robinson è la copia uscita male del giocatore contro Siena, Simmons non riesce a contenere Stipanovic, Viggiano non è ripreso a pieno dall’infortunio e il solo Gibson salva la faccia. Cremona invece azzecca una delle migliori partite della stagione. Ottima la prova di Stipanovic autore di una doppia doppia con 27 di valutazione (12+11). I tiratori lombardi mettono a segno un 11/27 dalla lunga che punisce la scelta di Bucchi di puntare sulla zona. Chase è precisissimo al tiro 6 su 9 totale con 16 punti. 19 per Jarrius Jackson e 15 per Harris. Ottima la prova di Vitali (13 punti e 8 assist) e di Johnson (9pt più 5 assist). Le 21 palle perse di Brindisi sono state decisive e la voglia di riscatto di Cremona è stata troppa roba per i pugliesi che sono parsi molli sulle gambe.

Vanoli Cremona vs Enel Brindisi 97-81 (23-16, 47-39, 74-55)

Cremona: Peric 8, Vitali 13, Kotti 5, Jackson 19, Chase 16, Johnson 9,Harris 15. Stipanovic 12 . Coach Luigi Gresta. Brindisi: Viggiano 13, Robinson 11, Reynolds 9, Formenti , Fultz 6, Simmons 15, Zerini, Gibson 25, Grant 2 . Coach Piero Bucchi.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata