La The Flexx Pistoia compie l’impresa e porta Venezia a gara 4

terran petteway-pistoia-2016-11-15

Una straordinaria The Flexx Pistoia domina, vince gara 3 e costringe Venezia alla quarta sfida. La squadra di Esposito ha giocato una partita di incredibile intensità difensiva, annichilendo i veneziani che, dopo un ottimo primo quarto, non sono più riusciti ad avvicinarsi al canestro biancorosso, affidandosi solo a conclusioni dalla distanza. De Raffale ha scelto Benjamin Ortner al posto di Hagins per dare maggior peso e centimetri alla squadra, ma i lagunari hanno palesato grandi difficoltà sotto canestro. Un micidiale Terran Petteway ha colpito nei momenti decisivi, assecondato da un ottimo Ronald Moore e da una squadra che ha fornito la prestazione probabilmente più bella della stagione. L’unica nota dolente per i pistoiesi è la perdita di Teddy Okereafor, uscito per una lussazione alla spalla.

La valutazione finale è stata di 109 a 66, con leggero predominio a rimbalzo dei pistoiesi, che chiudono con 26 assist e 18 perse, contro le 24 dei veneziani. Prima dell’inizio della partita, Vincenzo Esposito è stato ufficialmente premiato come miglior allenatore della stagione; Pistoia parte con Moore, Petteway, Lombardi, Jenkins e Corsariol, mentre i veneziani schierano Haynes, Bramos, Tonut. Peric e Ortner. Gli ospiti partono fortissimo, bombardando la retina pistoiese dalla lunga distanza e dopo quattro minuti sono avanti 7-12, ma la The Flexx gioca bene e con una schiacciata di Petteway impatta sul 18-18 a tre dalla fine. Pistoia trova il primo vantaggio, ma ancora una bomba di Viggiano permette ai lagunari di chiudere avanti il primo quarto.

La gara è intensissima, con continui capovolgimenti di fronte; un parziale di 6-0 per Pistoia permette ai toscani di tornare avanti 28-26, ma Batista e Stone riportano avanti gli ospiti dopo quattro minuti. La The Flexx gioca con grande coraggio, difendendo con straordinaria energia e ne fa le spese Okereafor, che tentando una stoppata su Peric, esce dal campo per un infortunio alla spalla. Venezia ha difficoltà a trovare la via del canestro ed il quarto si chiude con la The Flexx avanti di sette lunghezze, grazie ad una tripla di Boothe allo scadere.

Pistoia tocca il +10 con una tripla di Petteway, prima che Batista e Boothe prendano un doppio tecnico per scorrettezze; l’inerzia della partita rimane biancorossa e De Raffaele chiama un time out a metà tempo, con Pistoia avanti 54-42. La squadra biancorossa trova anche il massimo vantaggio sul +14, ma non riesce a capitalizzare il lavoro fatto difensivamente e si arriva all’ultimo periodo con i toscani avanti di sette punti.

Venezia compie il massimo sforzo e con due triple di Bramos cerca di avvicinarsi sul 66-59 dopo tre minuti, ma la replica dalla lunga distanza è di Michael Jenkins. La difesa pistoiese costringe i giocatori di Venezia ad affidarsi solo alle conclusioni da tre punti, mentre dall’altra parte un gioco da tre punti di Magro tiene Pistoia avanti 74-62, a quattro dalla fine. Una tripla estemporanea di Petteway ed un canestro di Boothe mettono il sigillo alla gara, costringendo Venezia a gara 4.

MV: Terran Petteway chiude con 26 punti in 33 minuti, 7/15 al tiro, 8/10 ai liberi, 5 rimbalzi, 7 falli subiti e 29 di valutazione.

The Flexx Pistoia – Umana Reyer Venezia 89-75 (22-24 / 41-34 / 60-53)

The Flexx Pistoia: Moore (11), Petteway (26), Crosariol (4), Antonutti (6), Okereafor (0), Lombardi (8), Magro (11), Solazzi (0), Jenkins (10), Boothe (13), Di Pizzo (0). All. Vincenzo Esposito

Umana Reyer Venezia: Ejim (5), Tonut (7), Peric (15), Bramos (13), Ress (3), Viggiano (5), Ortner (2), Haynes (8), Filloy (2), Stone (2), Batista (13), Groppi ne. All. Valter De Raffaele