La Fiat Torino batte un colpo: Mbakwe sarà il centro titolare

trevor mbakwe 2017-07-27

Dopo innumerevoli nomi, ultimo in ordine di tempo Iverson, la Fiat Torino ha scelto il proprio centro titolare, Trevor Mbakwe, giocatore abituato al palcoscenico europeo, visto che nelle sue esperienze europee ha sempre vestito maglie di squadre di rango, ad esempio Bamberg e Maccabi Tel Aviv.

L’unica incognita è costituita dalle condizioni fisiche visto che il giocatore è stato spesso sofferente alle ginocchia, problema che nell’estate 2016 ne ha impedito l’approdo all’Unicaja Malaga per non aver superato le visite mediche.

In Italia ha disputato il campionato con la maglia della Vitus Roma nella stagione 2013-2014 chiudendo con una doppia doppia di media: in 37 partite disputate 10.1 punti e 10.1 rimbalzi di media (e un 77% ai tiri liberi).

Nel 2016-2017 ha disputato l’Eurocup con lo Zenit San Pietroburgo, concludendola con 4.5 punti e 4 rimbalzi in 15′ di media sul parquet (8 partite disputate)

Questo il comunicato ufficiale apparso sul sito della società piemontese:
“La Fiat Torino è lieta di annunciare l’arrivo tra le proprie fila, quale nuovo centro, di Trevor Mbakwe, statunitense con passaporto nigeriano, nato a Saint Paul il 24 gennaio del 1989. Stazza imponente, la sua, 207 centimetri per 111 Kg, ha al proprio attivo una grande esperienza europea dopo i trascorsi universitari iniziati presso la Marquette University e proseguiti con grande successo fino al 2013 con i colori dei Minnesota Gophers (colleziona 327 rimbalzi nel corso di una sola stagione e diventa il 3° di sempre in questa graduatoria nella storia della formazione): “Siamo molto contenti di poter annunciare la conclusione della trattativa – sottolinea Francesco Forni, vicepresidente esecutivo della Fiat Torino – e convinti di aver rinforzato il roster con l’arrivo di un centro di altissimo livello quale Mbakwe, con tanta e riconosciuta esperienza internazionale”. Il primo ingaggio europeo di Trevor Mbakwe risale al 2013/14 con la maglia della Virtus Roma con la quale chiude con una media di 9.9 punti a match. Nella stagione successiva veste i colori del Brose Bamberg in Germania, formazione tra le leader nel nostro continente, con la quale vince il campionato giocando 33 incontri e segnando 347 punti (media di 10.6 punti, 7.4 rimbalzi e 1.45 stoppate) e raggiunge gli ottavi di Eurocup. Nel 2015/16 passa al Maccabi Tel Aviv (8.8 punti a partita la media) vincendo una Coppa di Israele; lo scorso anno ha vestito la casacca dello Zenit San Pietroburgo. Un ritorno del centro americano nel campionato italiano che permetterà a tutti di apprezzarne le doti e a lui di riproporsi come uno dei migliori centri d’Europa”.

Sembrerebbe imminente anche la firma di un altro “passaportato” dopo Scott: si tratterebbe di Andre Jones, mvp del campionato slovacco che nei piani di coach Banchi dovrebbe entrare dalla panchina.

Se così dovesse essere mancherebbero solo due pedine per completare il roster, due giocatori da quintetto, fra cui sicuramente un’ala grande dotata di tiro da fuori.