La Dinamo chiude il mercato col botto.

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari completa il roster per il prossimo campionato e ingaggia per la prossima stagione Marvis Linwood Thornton III, meglio noto nel mondo della palla a spicchi come Bootsy. Thornton arriva per completare il puzzle biancoblu, che ora vedrà un quintetto composto da un mix di esperienza (Drake Diener, Thornton, Ignerski), fantasia (Travis Diener) e di un giocatore come Easley che farà della crescita cestistica il suo punto di forza.

Thornton si presenta a Sassari da campione d’Italia e all’età di 35 anni porta con se un bagaglio enorme di esperienza e conoscenza cestistica che serviranno come il pane in quella che sarà la stagione dell’esordio europeo della Dinamo. Bootsy andrà a ricoprire il ruolo di ala piccola, spot fondamentale nel gioco di Sacchetti, che ha visto negli anni diversi grandi nomi in maglia biancoblu, in primis Marcelus Kemp oggi a Siena, poi James White che nella stagione dell’esordio in LegaA per Sassari è stato miglior realizzatore del campionato e ora ai Knicks, infine ultimo in ordine cronologico è arrivato Quinton Hosley, mastino che ha fatto della difesa il suo punto di forza e che ha permesso una crescita non indifferente della squadra sassarese. L’eredità che Thornton avrà, perciò, non è delle più semplici da raccogliere, ma siamo certi che questo per lui non possa essere un problema, di fatto può rappresentare l’uomo giusto per compensare quello che è mancato proprio nell’ultima stagione dall’ala piccola, come il gioco spalle a canestro e delle scelte di tiro più ragionate piuttosto che affidate all’istinto.
Con la firma di Binetti )passaportato) per l’Europa prima e di Thornton ora, la Dinamo grazie all’ottimo lavoro del gm Pasquini, ha di fatto chiuso il mercato, che potrà al massimo segnalare nei prossimi giorni l’ingaggio di un dodicesimo uomo, anzi ragazzo, perché presumibilmente potrebbe arrivare un giovane utile per gli allenamenti e da avere a disposizione anche in Europa, per far rifiatare occasionalmente gli altri giocatori; proprio in Eurocup è possibile che vi sia un grande spazio per gli uomini meno utilizzati in campionato, evitando le medie di gioco che hanno sempre contraddistinto i quintetti titolari di Sacchetti.

La panchina della Dinamo ha visto per questa stagione cinque conferme, i play Binetti e Pinton, la guardia Devecchi, l’ala piccola Brian Sacchetti e il capitano Manuel Vanuzzo, con tutti gli italiani con contratto pluriennale, in più è arrivato Diliegro, centro atletico passaportato che la scorsa stagione ha giocato in LegaDue con Ostuni; insomma il Banco di Sardegna per questa stagione ha creato un ottima squadra, puntando su un mix di esperienza, attaccamento alla maglia e di voglia di crescere e affermarsi; la conferma della coppia dei cugini Diener gia a Maggio è stato uno dei colpi di mercato più eclatanti, inoltre è arrivato Ignerski, ala grande polacca, che è un punto fermo della sua nazionale è ha già diverse presenza in Europa, Ignerski proprio con la nazionale polacca ha affrontato l’Italia in amichevole nei giorni scorsi risultando di fatto il migliore in campo, con una precisione dietro l’arco invidiabile, che si pensa possa essere un arma letale sugli scarichi di Travis Diener, assist che potrebbero diventare oro colato anche nelle mani dell’ultimo arrivato Thornton. Il quintetto della Dinamo va a completarsi con Drake Diener che è sicuramente una garanzia per la sua duttilità tattica e Easley centro atletico che praticamente non ha mai smesso di lavorare in tutta l’estate, prima con la summer league NBA poi, come primo uomo a riprendere gli allenamenti in maglia biancoblu. Easley è stata la scorsa stagione una scommessa stravinta dallo staff tecnico, firmato in corso d’opera si è rivelato l’uomo adatto al gioco atletico e veloce di Sacchetti, l’andamento della stagione per la Dinamo dipenderà molto dalla sua crescita che fino ad ora è stata costante.
Insomma ancora una volta la Dinamo promette spettacolo e se continuerà la crescita difensiva vista la scorsa stagione con in più un miglioramento a rimbalzo della squadra, Sassari potrà togliersi ancora una volta delle belle soddisfazioni, sarà difficile replicare il terzo posto dell’ultima stagione, ma proprio il Banco ha insegnato a tutti che le partite si vincono all’ultimo decimo di secondo e non prima di giocarle.
Sassari e tutta la Sardegna vivranno una grande estate di Basket, con la nazionale prima, 15 e 21 agosto e con tutta la serie di amichevoli poi, che la Dinamo disputerà contro Galatasaray, Olympiacos, Fenerbache, Cska, Siena, Venezia e Pesaro che formeranno, cestisticamente parlando, la DINAMO 2012 2013 che esordirà in campionato il 30 Settembre contro Biella fra le mura amiche del PalaSerradimigni.
Appuntamento allora al PalaSerradimigni che non vede l’ora di riabbracciare i propri beniamini e godersi per il terzo anno consecutivo, finalmente dopo un estate di serenità, lo spettacolo del Basket che conta, quello della LegaA e dell’Eurocup.