La Dinamo batte il cinque. Milano ko

La Dinamo conquista la quinta vittoria consecutiva e si trova temporaneamente al secondo posto in compagnia delle due sconfitte di giornata Milano e Bologna.

 

La cronaca della partita:

Sassari costretta a rinunciare al suo play titolare Travis Diener per un problema patito venerdì e risparmiato e in vista delle Final Eight parte con Pinton titolare al suo posto, con lui in quintetto Plisnic, Easley, Hosley e Drake Diener; l’Olimpia risponde con Cook, Bremer, Fotsis, Mancinelli e Bourousis, Scariolo non schiera da subito il rientrante Hairston. Milano dopo la palla a due si porta subito sul 4 a 0, la Dinamo non molla e il tabellino del primo quarto vede crescere i punteggi di entrambe le formazioni con i Lombardi sempre in vantaggio. Easley per la Dinamo si carica subito di due falli ed è costretto ad una difesa meno aggressiva, Milano non ne approfitta e Sassari prima colma il gap di due punti e poi con una tripla di Pinton trova il primo vantaggio della partita sul 12 – 15. Milano fa valere il suo peso sotto canestro e complice l’uscita di Easley si fa sentire sotto i tabelloni riuscendo spesso a recuperare importanti rimbalzi in attacco, ma la Dinamo difende bene riesce ad allungare e grazie alle rotazioni di coach Sacchetti e le palle perse dell’Olimpia, il quarto si chiude 19 – 28 per gli ospiti.

Il secondo quarto inizia con diversi errori da entrambe le parti e a sbloccare il punteggio è Devecchi grazie ad un rimbalzo in attacco. Lo stesso Devecchi si rende protagonista oltre che alla solita grande difesa, anche grazie alla ormai fiducia al tiro, da sottolineare infatti che non si demoralizza per due triple sbagliate di fila e al terzo tentativo infila la bomba che segna il + 10 Dinamo. Naturalmente Milano non ci sta, Gentile e Bremer non si arrendono e si rendono protagonisti con un mini break che costringe Sacchetti al time out. Il finale del quarto è un po’ confusionario con le squadre in campo che si scambiano i favori con delle palle perse, ma la preghiera Milanese dell’ultimo secondo non va e la prima parte di partita si chiude sul 33 – 41 per gli ospiti.

Il terzo quarto deve necessariamente vedere la riscossa di Milano e cosi è, l’Emporio Armani piazza subito un mini break e si porta sul meno 4. Sale in cattedra Quinton Hosley per la Dinamo che si rende protagonista prima con una bellla difesa e poi con una bella schiacciata. La Dinamo cerca insistentemente il Pick & Roll che vede Bouroussis costretto a spendere dei falli importanti e che fanno costantemente andare i sassaresi in lunetta, i giocatori della Dinamo non sbagliano dalla linea della carità e con uno sfondamento procurato, costringono Scariolo al time out. Hosley è immarcabile e punisce la zona di Milano, Bremer non è d’accordo con lui e non fa scappare Sassari, il terzo quarto si chiude ancora sul + 10 Dinamo.

Il quarto quarto inizia con la sanguinosa palla persa di Gentile che fortunatamente non è materializzata in un allungo Dinamo, anzi le scarpette rosse cercano di ricucire lo strappo e difendono alla grandissima procurando anche un infrazione di 5 secondi su una rimessa biancoblu. Sacchetti è costretto al time out, al ritorno in campo la Dinamo soffre sotto canestro e Milano prova ad approfittarne recuperando ancora una volta dei rimbalzi in attacco che riescono a portarla sul meno 4. Proprio nel momento migliore dell’Emporio Armani, Pinton ghiaccia il mediolanum Forum con una tripla di tabella. L’incubo Pinton si rimaterializza per i tifosi Milanesi subito dopo, inventa infatti un laser pass per lo strepitoso Hosley che firma il + 11 Sassarese. Ancora protagonista Hosley che con un fade away pietrifica il patron Armani firmano il + 13 ospite. Milano ci prova in tutti i modi, difende bene ma a causa dei falli è costretta a mandare la Dinamo in lunetta e le mani dei giocatori Sassaresi non tremano. Rocca si sbatte sotto canestro e non tradisce ai liberi, lo aiuta Gentile, ma la Dinamo respinge ogni attacco e soprattutto combatte egregiamente la difesa a tutto campo ordinata da Scariolo. Il fallo sistematico Milanese non porta i risultati sperati e la Dinamo si impone 71 a 81 al Forum.

Seconda vittoria esterna a Milano per Sassari, ottenuta anche grazie alla sua serenità, ora infatti guarda una classifica bellissima che la vede temporaneamente al secondo posto. Milano forse con la testa alle final eight e con ancora la speranza di proseguire il suo cammino in Eurolega, non è riuscita a trovare delle contromisure ad una Dinamo praticamente perfetta.

MVP della partita uno stratosferico Quinton Hosley, impressionante da tutte e due le parti del campo. Per lui 31 punti 6 rimbalzi 3 splendide schiacciate oltre a delle percentuali al tiro da applausi.