L’Orlandina Basket si presenta: è subito grande festa

capo d'orlando, orlandina

Di fronte ad un’ottima cornice di pubblico ed in nuova e insolita location, il Cineteatro “Rosso di San Secondo”, si è presentata ai tifosi la Betaland Capo d’Orlando 2016/2017, per quella che sarà la terza stagione consecutiva (la sesta in assoluto) in Serie A.

Tutti presenti i ragazzi che faranno parte del nuovo roster, ad eccezione di Zoltan Perl (impegnato nella fase di qualificazione ad Eurobasket 2017 con la sua Ungheria) e del futuro lungo titolare, per il quale si nuove importanti notizie a breve.

In apertura, il presidente Enzo Sindoni, assente per motivi di lavoro, ha voluto salutare tutti i presenti tramite un video nel quale ha mostrato tutto l’orgoglio e la passione che gravitano attorno all’ambiente biancazzurro, senza dimenticare di fissare, come ogni anno, l’obiettivo stagionale: il dodicesimo posto, uno in più rispetto alla stagione passata.

Francesco Venza, per tutti “Ciccio”, direttore generale paladino da ormai 18 anni, è stato il primo a parlare sul palco: “Iniziamo un’altra stagione, l’ennesima per me, e tutti speriamo che sia la migliore possibile e con il maggior di numero di vittorie. Prosegue, in maniera costante, il nostro processo di crescita, siamo ben strutturati e si lavora bene.”

Venza ha poi voluto ricordare 3 persone legate indissolubilmente all’ambiente orlandino: “È stata una estate difficile in cui ci hanno lasciato tre persone: il nostro ex campione Rolando Howell, il nostro ex giocatore Lorenzo De Lise e la nostra tifosa Lorena Mangano. Quest’anno giocheremo anche per loro.»

Poi, dopo gli applausi scroscianti all’indirizzo dei giocatori presentati sul palco, ha preso la parola coach Gennaro Di Carlo, riconfermato dopo la salvezza dello scorso anno. «Il nostro è un gruppo di talento che ha bisogno anche del sostegno morale di questi splendidi tifosi. Sognare non costa nulla, Capo d’Orlando deve sognare con i propri mezzi e fare in modo che, questa stagione, sia la più bella di sempre. La garanzia è la famiglia Sindoni: programmi e lucidità per dove si vuole arrivare e questo è il posto migliore per un giovane allenatore come me che vuole crescere».

Infine, a chiudere la serata sono state le parole del general manager Peppe Sindoni: «Quando si ha la fortuna di lavorare con uno staff del genere ed una persona ambiziosa come Di Carlo, si lavora con entusiasmo. Il posto, l’ambiente, il club, sono di qualità e tutti noi ringraziamo chi ha scelto, come Drake Diener e Dominique Archie, di tornare qua. Siamo in serie A e vogliamo restarci a lungo».

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *