Cremona sfiora l’impresa ma la Juvecaserta torna alla vittoria.

Raphiael PutneyIncredibile rimonta da parte della Pasta Reggia Caserta capace di ribaltare la partita grazie a Raphiael Putney e Daniele Cinciarini, dopo essere andata anche sotto di 18 punti nel corso del terzo quarto.

E’ subito la Vanoli Cremona che parte a razzo durante il primo quarto, grazie al nuovo arrivo Johnson-Odom e ad un pessimo 0/6 alla lunetta da parte degli uomini di coach Dell’Agnello. Il primo quarto si chiude sul punteggio di 14-20.

La Juvecaserta sembra riuscire a rifarsi sotto grazie a Watt e ad una tripla di Bostic va sul 19-21, ma la Vanoli con un parziale di 0-6 riesce a ristabilire le distanze. Una serie di canestri da ambo i lati seguiti dal solito Johnson-Odom permette agli uomini di coach Lepore di allungare alla chiusura del secondo quarto chiudendo con un vantaggio di +12 con il punteggio di 30-42. Il pubblico casertano inizia a spazientirsi e Caserta va negli spogliatoi tra i fischi.

Nel terzo quarto la storia sembra non cambiare di molto ed è sempre Cremona a comandare il match. Uno straordinario Johnson-Odom trascina i suoi fino al massimo vantaggio, arrivando addirittura sul +18. A questo punto sembra scattare qualcosa negli uomini di Dell’Agnello che grazie prima a due triple consecutive di Edgar Sosa, e poi durante l’ultimo quarto tramite ripetuti canestri da parte di Cinciarini e Putney permette alla Juvecaserta di riuscire a vincere una partita ormai persa. Finisce con il punteggio di 79-75 e probabilmente Caserta può considerare raggiunta la salvezza.

MVP: Raphiael Putney  19 punti, 9 rimbalzi, 2 palle recuperate e 6 falli subiti e 21 di valutazione.

Pasta Reggia: Sosa 14, Iavazzi ne, Diawara 13, Cinciarini 15, Ventrone ne, Putney 19, Gaddefors 1, Giuri, Bostic 11, Cefarelli, Watt 6, Johnson. All. Sandro Dell’Agnello

Vanoli Cremona: Johnson-Odom 27, Amato ne, Mian 2, Gaspardo 12, Harris 4, Carlino 4, Boccasavia ne, Wojciechowski 8, Biligha 12, Turner 1, Thomas 5. All. Paolo Lepore