Johnson-Odom guida Cremona a sbancare Capo d’Orlando 85-95. La Vanoli è alle Final Eight.

La Vanoli Cremona vince in casa della Betaland Capo d’Orlando 85-95 e si qualifica alle Final Eight di Coppa Italia. Quarta vittoria consecutiva per la truppa di Romeo Sacchetti e quarta sconfitta di fila per l’Orlandina. L’inizio è stato tutto di marca siciliana grazie al tiro dai 6,75 (6/8 nel primo quarto). Wojciechowski e Stojanovic hanno portato i padroni di casa fino al +15 sul 39-24, poi Cremona con i quintetti piccoli con Giulio Gazzotti a spiccare sui due lati del campo, ha ribaltato l’inerzia per il -4 all’intervallo e al +3 dopo 30′. L’Orlandina ha retto per ancora pochi minuti poi Sims, Martin, Fontecchio e Johnson-Odom hanno chiuso l’incontro. A CDO non sono bastate le prestazioni di Eric Maynor (22 punti, 6 rimbalzi e 9 assist) e Wojciechowski (18 punti con 8/9 dal campo), troppo poco per impensierire la Vanoli che l’ha vinta di squadra. Prossimo incontro per l’Orlandina nella prima giornata del girone di ritorno la trasferta a Pistoia contro la The Flexx nel posticipo di domenica 21 Gennaio alle 20:45. Cremona invece sarà impegnata nel derby lombardo in casa dell’EA7 Emporio Armani Milano lunedì 22 Gennaio alle 20:30.

CRONACA_ Avvio con molte palle perse da entrambe le parti, 5-5 dopo 3′, poi l’Orlandina con Maynor e soprattutto Mirza Alibegovic infiammano il PalaSikeliArchivi con le triple, per Cremona risponde Sims, 22-17 dopo 8′. CDO con Maynor segna la sesta tripla del primo quarto per i siciliani, +8 e massimo vantaggio per i padroni di casa, Milbourne e Johnson-Odom riducono le distanze, 27-21 dopo il primo quarto. Scappa Capo d’Orlando con un 8-0 ad aprire il periodo con Wojciechowski, Stojanovic e Maynor per il 35-21 dopo 12′, time-out Sacchetti. Drake Diener e Portannese segnano le triple, ma è sempre CDO a tenere l’inerzia grazie a Ikovlev e Wojciechowski, 47-35 al 18′. La Vanoli però comincia a salire di livello in difesa con i siciliani che hanno perso la grazia del tiro dai 6,75. Si fa notare un positivo Gazzotti, poi i liberi di Portannese e Johnson-Odom portano gli ospiti sul -7, 48-41 al 18′. Cremona continua a diminuire il gap, Sims e un 2+1 di Johnson-Odom chiudono il primo tempo sul 50-46.
Si rientra in campo e Cremona ribalta il match con DJO e Martin per il 50-53 al 21′, time-out Di Carlo. Sacchetti continua a usare il quintetto piccolo mentre CDO schiera Wojciechowski e Delas. Quest’ultimo riporta avanti l’Orlandina ma Johnson-Odom è sempre sul pezzo per la Vanoli, Maynor con le triple risponde, ma l’uomo oscuro sui due lati del campo Giulio Gazzotti con due canestri consecutivi mette il 62-65 al 28′, time-out Di Carlo. Sims in jumper mette il massimo vantaggio per i lombardi, Wojciechowski accorcia per il 64-67 dopo 30′. Ultimo quarto. Milbourne e Sims segnano canestri importanti per il +7 esterno ma Maynor accorcia, 68-73 a 6’34” dalla fine, time-out Sacchetti. Wojciechowski e Maynor ci mettono una pezza per i padroni di casa, ma gli ospiti hanno una verve in più, sono Johnson-Odom e Fontecchio con le triple a ipotecare la vittoria per la Vanoli che vola sul 73-86 a 3’25” dalla fine. Alibegovic ci prova con il canestro dai 6,75 a far restare a galla l’Orlandina, ma seppur viene fischiato un tecnico a Gazzotti, gli ospiti controllano il match senza troppi patemi con i liberi di Martin a chiudere di fatto il match a 1’17” dalla fine sul 79-90. E’ garbage time, la Vanoli con Johnson-Odom e Fontecchio chiudono i giochi. Finisce 85-95.

MVP BasketItaly.it: Darius Johnson-Odom.

Betaland Capo d’Orlando – Vanoli Cremona 85-95 (27-21; 50-46; 64-67)

Capo d’Orlando: Galipò Gio. ne, Alibegovic 15, Maynor 22, Ihring, Atsur, Kulboka 6, Delas 8, Galipò Gia. ne, Wojciechowski 18, Stella ne, Stojanovic 11, Ikovlev 5. All. Gennaro Di Carlo.

Cremona: Johnson-Odom 25, Martin 9, Gazzotti 10, Diener T. 4, Ricci, Ruzzier 2, Portannese 5, Fontecchio 10, Sims 12, Diener D. 3, Milbourne 12. All. Romeo Sacchetti.

Arbitri: Carmelo Lo Guzzo, Dario Morelli e Fabrizio Paglialunga.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata