I provvedimenti disciplinari in A: un turno di squalifica per Tucker e Hackett

La giornata appena andata in archivio in Lega A è stata abbastanza rovente sui campi di gioco, e di conseguenza c’è stato molto lavoro per il Giudice Sportivo di massima serie nella lettura dei referti arbitrali nella giornata di ieri.

 

I campi più caldi della giornata, finiti sotto la lente d’osservazione della commisione giudicante, sono stati quello di Ancona dove si è svolto il derby marchigiano tra Montegranro Pesaro, e quello del Palatiziano di Roma, dove i capitolini hanno affrontato la Benetton Treviso. Entrambe le gare si sono risolte in volata, ed in entrambe non sono mancati polemiche e tensioni arbitrali. Ecco di seguito tutte le sanzioni del Giudice Sportivo:

BANCA TERCAS TERAMO ammenda di Euro 1.100,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri, per lancio di oggetti non contundenti (palle di carta) collettivo sporadico, senza colpire.
ALESSANDRO RAMAGLI (All. BANCA TERCAS TERAMO) deplorazione per comportamento offensivo nei confronti degli arbitri .
ACEA ROMA ammenda di Euro 500,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.
ACEA ROMA ammenda di Euro 750,00 per presenza di persone non autorizzate che protestavano platealmente avverso le decisioni arbitrali.
ALEKSANDAR DJORDJEVIC (All. BENETTON TREVISO) deplorazione per proteste avverso decisioni arbitrali con conseguente espulsione.
CLAY JOVAN TUCKER (Gioc. ACEA ROMA) squalifica per 1 gara per comportamento scorretto e plateale con azione intenzionale in fase gioco. Sostituita con ammenda di Euro 3.000,00.
CIMBERIO VARESE ammenda di Euro 500,00 per offese collettive sporadiche del pubblico agli arbitri.
FABI MONTEGRANARO ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.
SCAVOLINI SIVIGLIA PESARO ammenda di Euro 1.100,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri, per lancio di oggetti non contundenti (bottiglietta di plastica aperta) isolato e sporadico colpendo.
DANIEL LORENZO HACKETT (Gioc. SCAVOLINISIVIGLIA PESARO) squalifica per 1 gara per comportamento offensivo, a fine gara, verso il primo arbitro. Sostituita con ammenda di Euro 3.000,00.
E.A.7 ARMANI MILANO ammenda di Euro 900,00 per uso di strumenti sonori (fischietti) atti a turbare il regolare svolgimento della gara dopo che l’invito alla società di provvedere è rimasto senza esito.