I mille di Caserta e le parole della dirigenza: pomeriggio storico per la Juve

Di certo il nuovo roster della Juve Caserta ha già capito che aria si respira nel mondo della palla a spicchi all’ombra della Reggia. L’adunata di ieri pomeriggio è stato uno di quegli appuntamenti che rimarrà indelebile nelle menti di chi c’era, tifosi e giocatori. Circa un migliaio di tifosi hanno risposto di sì all’invito della Juve Caserta e si sono presentati festanti per il primo giorno di lavoro a Pezza delle Noci.

Prima però nella conferenza stampa ufficiale hanno preso la parola il Presidente Iavazzi, Claudio Barbagallo e il GM Atripaldi: queste le parole dei tre dirigenti bianconeri riportate dalla Gazzetta di Caserta.

Iavazzi: “Dall’ultima volta che ci siamo ritrovati noi seduti dietro una scrivania e voi dall’altra parte era circa un mese fa. Ed oggi più di allora, periodo in cui già delle decisioni importanti erano state prese, sono  contento della decisione che ho preso e dei passi che insieme abbiamo fatto. Mai avrei pensato di ritrovarmi in questa situazione tre mesi fa quando ho deciso di intraprendere da solo con Barbagallo questa avventura e forse nemmeno immediatamente dopo la scelta di Atripaldi che è stata la mia prima da presidente assoluto. E invece ci ritroviamo qui a presentare una squadra ed un progetto che è e sta andando oltre le aspettative e di questo devo ringraziare chi mi è stato accanto in questo progetto che sta facendo passi in avanti davvero impressionanti. Ovviamente dal punto di vista cestistico aspettiamo di essere giudicati sul campo, ma al momento sono entusiasta di quanto abbiamo fatto e della volontà di ognuno di loro di venire a Caserta e farlo con la massima sicurezza possibile“.

Claudio Barbagallo: “Il riscontro dei tanti tifosi accorsi qui questo pomeriggio è la migliore dimostrazione di ringraziamento che la gente ed il pubblico potesse darci per il lavoro fatto in tutti questi primi mesi; ovvio che la speranza ora resta legata al crescente numero di abbonamenti con una campagna partita in sordina, ma che sta prendendo velocità giorno dopo giorno. Un lavoro in cui il nostro obiettivo continua ad essere quello trasformare la Juve da sola compagine sportiva ad una vera e propria azienda. Il nostro ringraziamento, dunque, va alla Pasta Reggia che è stata la prima ad essere al nostro fianco

Infine le parole del GM Marco Atripaldi: “Senza ipocrisia voglio partire dal dire che quando ho accettato di venire qui e quindi di abbracciare un progetto che era appena nato, Caserta non godeva di un’ottima reputazione a livello economico. Oggi invece posso affermare da questo punto di vista nettamente il contrario e questo grazie soprattutto agli sforzi fatti dal presidente Iavazzi. La stessa reputazione che ci ha un po’ penalizzato in alcune situazioni di mercato, ma che con il passare delle settimane e dei fatti messi in atto da Iavazzi, abbiamo recuperato e stiamo recuperando. Ora l’immagine della Juve è di sicuro più positiva e lo sarà ancora di più se alla fine dell’anno ci aggiungeremo un buon risultato. Il piazzamento? L’ho in mente ma non lo dico; dico solo che quello di Marco Mordente è migliore del mio. Per quanto riguarda la squadra invece è ovvio che questi ragazzi sono il meglio che potevo prendere sulla base di quanto avevamo a diposizione. Ci sono giocatori che ho voluto fortemente ed altri che forse non pensavo nemmeno di poter prendere, ma che alla fine ci siamo riusciti con sforzi economici importanti, compresi quelli dall’altra parte di Mordente e Michelori che hanno voluto a tutti i costi restare con noi in questa nuova avventura“.

A conclusione della conferenza stampa quindi il bagno di folla all’interno del PalaMaggiò all’interno del quale il Presidente Lello Iavazzi e poi i componenti della squadra (giocatori e tecnici) hanno avuto la possibilità di presentarsi al loro nuovo pubblico che sicuramente, come ogni anno, si farà sentire ad ogni appuntamento della Juve Caserta.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *